DiscoverRadio Innovazione
Radio Innovazione
Claim Ownership

Radio Innovazione

Author: Paolino Madotto

Subscribed: 14Played: 550
Share

Description

Radio Innovazione nasce come sperimentazione e vuole essere uno spazio di riflessione su alcuni temi legati alla trasformazione digitale e alla gestione dell'IT.
Di norma sono episodi di 15-20 minuti che trattano di un solo argomento. Sono complementari spesso ai miei articoli che potete trovare su agendadigitale.eu o corcom.it, in alcuni casi potrebbero essere su altri argomenti.
Sono graditi feddback, commenti e suggerimenti e potete inviarli a paolino(at)madotto.com

Chi sono
Sono Paolino Madotto, lavoro nella consulenza aziendale da più di 25 anni passando da developer, sistemista, network administrator fino a lavorare da 20 nell'ambito della consulenza aziendale.
Il mio primo computer è del 1980, ho cominciato a lavorare con il web nel '93 con mosaic, con internet qualche anno prima e non ho mai smesso di appassionarmi alla tecnologia, in particolare sono molto interessato a come cambiano le organizzazioni e la società con l'uso della tecnologia e come la si può sfruttare per un cambiamento positivo.
Mi occupo di IT Strategy, Digital Trasformation, program management, costi e pianificazione, startup, cybersecurity, organizzazione e gestione dei sistemi informativi, risorse umane.
Studio e sperimento continuamente le nuove tecnologie per offrire un livello di consulenza di eccellenza.
50 Episodes
Reverse
BIAS, overftitting, undefitting, regularization....Tantissimi termini e tantii sistemi per evitare che i sistemi di machine learning vadano in errore, sbaglino vistosamente, scambino dati buoni per cattivi e viceversa.Senza scendere nel dettaglio e senza perdersi nel tecnicismo oggi parlo del 'rumore" del machine learning e dei problemi che questo provoca nelle sue applicazioni. Buon ascolto!
Oggi parliamo di "Servizio", siamo nel mondo dei servizi e sempre più spesso ragioniamo a servizi e sentiamo parlare di servizi.Da un acquisto a un software ormai tutto è sempre più costruito secondo il paradigma dei servizi. Ma cosa è un servizio, quali sono le sue caratteristiche, come gestire i servizi, cosa è il catalogo dei servizi e come deve essere organizzata una azienda per soddisfare i propri clienti erogando sevizi di eccellenza.Un podcast rivolto a chi gestisce servizi, a chi li eroga e al management chiamato a ragionare in termini di servizi erogati.Si accenna ad ITIL ma non entro nel dettaglio, un episodio concentrato a dare gli elementi di base di come concettualizzare correttamente i servizi e quali sono le cose fondamentali da tenere in mente quando si vuole lavorare a servizi.Ho raccolto alcuni elementi fondamentali appresi in ormai moltissimi anni che mi occupo di erogare servizi e aiutare le aziende a ragionare a servizi, per affrontare il tema in modo approfondito sarebbe necessario molto più tempo ma in qualche decina di minuti credo di aver riassunto i pilastri fondamentali su cui approfondire. Buon ascolto!!!
Si parla molto di data science, spesso associata all'intelligenza artificiale e/o al machine learning.In questo episodio provo a entrare nel merito e spiegare in modo semplice cosa è al data science e a cosa può essere utile, nonché le differenze con il datawarehouse e la business intelligence.Sono convinto che vi piacerà.Buon ascolto!
Quando sentiamo parlare di open source, agile, collaborazione, prototipazione, condivisone, apprendimento continuo sentiamo pezzi di cultura hacker che ormai sono diventati parte integrante del modello delle imprese e della società.La cultura hacker ha creato l'informatica, internet e tutte le innovazioni tecnologiche che dalla fine degli anni '60 stanno cambiando il mondo. Sempre di più la cultura aziendale prende a prestito modelli e schemi propri della cultura hacker perché sono più funzionali nella moderna società.Riprendere gli elementi essenziali della cultura hacker è fondamentale per comprendere il nostro rapporto con la tecnologia, per aiutarci a comprendere come e perché cambiano le aziende ma anche per preservare gli elementi della cultura hacker di fronte ai tentativi di chiusura e limitazione della libertà di conoscenza che, se da una parte ne impedisce una puntuale remunerazione, dall'altra ha permesso grandi sviluppi, di accumulare enormi guadagni, di premiare il merito e la conoscenza degli informatici che si sono impegnati.di seguito alcuni link che consiglio fortemente, altri link sono facilmente reperibili con poche ricerche su google.https://it.wikipedia.org/wiki/Etica_hackerhttps://it.wikipedia.org/wiki/L%27etica_hacker_e_lo_spirito_dell%27et%C3%A0_dell%27informazionehttp://www.autistici.org/hackarena/etica/etica_hacking.htmlhttps://www.autistici.org/hackarena/etica/jargon.htmhttps://www.autistici.org/hackarena/etica/manifesto_hacker.htmlhttps://www.autistici.org/hackarena/storia_hacking.htmlhttps://fabiolalli.com/2010/11/03/etica-hacker/http://gnosis.aisi.gov.it/sito/Rivista23.nsf/servnavig/36http://pekkahimanen.nethttps://en.wikipedia.org/wiki/Pekka_HimanenHo utilizzato molto il libro di P.Himanen ma anche altre fonti. P. Himanen negli ultimi anni è stato molto contestato per le sue condotte personali ma questo non inficia i contenuti e le analisi del libro del 2001.Buon Ascolto!!!
"Cosa significa oggi essere cittadini in una società divenuta sempre più interconnessa e complessa per la grande diffusione delle tecnologie digitali e dei servizi di Internet? Un mondo nuovo si è dischiuso di fronte a noi, complesso, vasto, articolato: come accompagnare e sostenere tutti i cittadini e – ancora più importante – i nostri giovani nella sua esplorazione e scoperta? E come venirne fuori?"Così in breve viene presentato il nuovo libro di Alfonso Fuggetta "Cittadini ai tempi di Internet. Per una cittadinanza consapevole nell'era digitale".Ma con Alfonso, nel podcast, abbiamo parlato di molto altro. Di imprese, di management, di trasformazione delle organizzazioni e della cultura del nostro Paese.Per sapere cosa fa Alfonso Fuggetta nella vita basta cercare su google, di seguito racolgo alcuni link su di lui e sul suo nuovo libro.Buon Ascolto!!!La Domenica di Pasqua il podcast non verrà "trasmesso", Ci risentiamo il 28 Aprile. https://medium.com/alfonsofuggetta-ithttp://alfonsofuggetta.it/https://www.techeconomy.it/author/alfonso-fuggetta/https://www.francoangeli.it/ricerca/scheda_libro.aspx?id=25325https://www.francoangeli.it/Recensioni/1327p4_R3.pdf
Si sente parlare di smart city da circa 20 anni e le nostre città non sono "smart" (né comode e né intelligenti), a che punto siamo? Dove è limite? Questa settimana ho intervistato Flavia Marzano, Assessora a Roma Semplice e all'innovazione del Comune di Roma. Con Flavia Marzano, con la quale ci conosciamo e abbiamo collaborato da venti anni, ho fatto il punto sul tema della Smart City. Ho intervistato più la "Tecnico" Marzano che la "Politico", facendo insieme una riflessione su dove è oggi la Smart City e dove sta andando. Sicuramente un tema che non si può affrontare in così poco tempo e che merita approfondimenti, credo tuttavia che dall'intervista siano emersi diversi spunti interessanti di riflessione.Flavia Marzano ha pubblicato molte cose e su internet ne sono presenti diverse, aggiungo il link al suo profilo presso il sito del Comune di Roma.Buon Ascolto!!https://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW1129633
Oggi con la disponibilità di Amedeo Cesta, che si occupa da moltissimi anni di Intelligenza Artificiale con articoli e lavori internazionali, andiamo a vedere cosa si può o non si può fare con l'AI e quali possono essere le ricadute.Ringrazio tantissimo Amedeo Cesta per la sua disponibilità e sono felice di presentare una intervista che credo possa essere un utilissimo stimolo alla discussione e alla maturazione di opinioni ed idee in questo ambito.Di seguito il link ad alcuni siti che presentano Amedeo Cesta.https://www.istc.cnr.it/people/amedeo-cestahttp://www.cnr.it/people/amedeo.cestahttp://www2.istc.cnr.it/people/amedeo-cestaBuon ascolto
La tecnologia sta cambiamento i nostri comportamenti, la nostra cultura, i nostri processi organizzativi e perfino le nostre percezioni, come possiamo provare a governare e interpretare tutto questo e fare in modo che l'umanità (o i lavoratori di una azienda) non le subisca? L'Intelligenza Artificiale ancora di più promette di sconvolgere le nostre abitudini, ne ho parlato con un Sociologo, Davide Bennato, che si occupa da molti anni anche di tecnologia.Davide Bennato è Professore associato all'Università di Catania, potete trovare maggiori informazioni su Davide qui:http://tecnoetica.it/davide-bennato/http://www.disum.unict.it/docenti/davide.bennatohttps://www.ibs.it/libri/autori/Davide%20BennatoDa molti anni interseca il suo lavoro di Sociologo con l'evoluzione delle tecnologie e del digitale e gli ho chiesto di aiutarci a capire meglio come possiamo comprendere meglio i cambiamenti e gli impatti delle tecnologia nelle nostre organizzazioni e nella società.Ne è venuta fuori una interessante chiacchierata che spero possa essere di vostro gradimento.Buon Ascolto!
Anzitutto chiedo scusa perché erroneamente durante la registrazione dell'episodio ho fatto riferimento al modello 747 e non al 737. Come al solito la concentrazione nel cercare di non sbagliare e pensare cosa dire mi fa commettere qualche errore o imprecisione (e vene sono diversi che non inficiano il senso del discorso). Questa settimana parliamo dell'incidente del Boeing 737 MAX in Etiopia, dipendiamo sempre di più dal software ed è necessario che chi lavora nell'informatica sia sempre più consapevole ed attento a come fa il suo lavoro, che fini ha, la qualità dei prodotti e servizi che produce.ecco i link che cito nell'episodio:https://www.cnet.com/roadshow/news/americans-afraid-self-driving-cars-aaa-study/?utm_campaign=the_download.unpaid.engagement&utm_source=hs_email&utm_medium=email&utm_content=70818579&_hsenc=p2ANqtz-9kblS6eMaX-Vn8FJYXwvD-JwbFm-wEmX5Cn_xj6_FOrXljYTzfN_tsGQ2br9Rs2TZwmV9OJrLgYhGcDq5TXBZnqcj-Ug&_hsmi=70818579https://www.focus.it/tecnologia/innovazione/boeing-737-max-8-che-cosa-sappiamo-veramentehttps://samchui.com/2019/03/12/boeing-to-upgrade-737-max-flight-control-software/#.XIup0hNKg_Xhttps://nypost.com/2019/03/12/boeing-to-update-737-maxs-after-delaying-changes-for-months/https://www.wsj.com/articles/boeing-to-make-key-change-in-max-cockpit-software-11552413489https://www.zdnet.com/article/boeing-plans-autopilot-software-update-after-two-737-max-crashes/https://gizmodo.com/boeing-promises-to-release-software-update-for-737-max-1833224836https://www.aviationtoday.com/2019/03/12/boeing-737-max-software-update/https://www.engadget.com/2019/03/12/boeing-software-update-737-max/?guccounter=1https://www.punto-informatico.it/boeing-737-max-8-aggiornamento-software/?refresh_cehttps://medium.com/syncedreview/boeing-737-max-crashes-raise-public-distrust-of-autonomous-systems-1e7a087579f4Buon ascolto!
Oggi riprendo il tema dei microservizi che ho affrontato in un altro podcast (riprendo anche altri temi come l'AIOps) per mettere alcune "pulci nell'orecchio" in chi vuole cominciare o ha già cominciato a costruire sistemi complessi.Ho cercato di riassumere i punti di attenzione sui quali lavorare, sia tecnici ma soprattutto contano quelli organizzativi e di management.Buon ascolto!
loading
Comments 
loading
Download from Google Play
Download from App Store