DiscoverTanzcast - Il podcast di Antonio Fucito
Tanzcast - Il podcast di Antonio Fucito
Claim Ownership

Tanzcast - Il podcast di Antonio Fucito

Author: Antonio Fucito

Subscribed: 237Played: 2,270
Share

Description

Il Podcast di Antonio Fucito: Gameplay Café, 16 anni di Multiplayer.it, Senior Editor di Dissapore, Garage Pizza x Tanzen Vs Pizza.

Pizzaholic, Sommelier, dispensatore di capate in bocca e fiero promotore del Bidet.
204 Episodes
Reverse
Con una mossa se vogliamo "a sorpresa", la (ex) esclusiva PlayStation Horizon Zero Dawn arriva anche su PC, in versione completa, supporto 4K nativo e ovviamente tutte le espansioni e le patch arrivate nel corso del tempo su console. In questa recensione vi parlo dei nostri test con una RTX 2080 TI e una GTX 1060, in 4K, 60 fps e anche con combinazioni differenti. Come appendice anche qual è la strategia di Sony e come è invecchiato il gioco, tre anni dopo!
Vi racconto quali sono i problemi, secondo me, di Xbox Series X e della next-gen in generale: non c'è ancora tanto "hype" anche a causa di una comunicazione frammentata e confusionaria. L'ultimo Xbox Showcase non ha fatto altro che alimentare questa situazione, ponendo maggiormente l'accento su Game Pass e meno su cosa offrirà la console in termini di potenza ed esperienze uniche. Ad oggi ci sono pochi motivi per fare il salto, e non è che PlayStation 5 se la passi molto meglio.
In una maniera diametralmente opposta a The Last of Us Parte II, i voti di Ghost of Tsushima, soprattutto quelli europei ed italiani, sono stati criticati da parte degli utenti PlayStation per essere troppo bassi, anche in relazione a quelli della stampa americana e giapponese.  Ne parlo in questo podcast: spesso si tende a proiettare le proprie aspettative su un titolo ancora prima di averlo giocato, e si fa fatica ad accettare pareri differenti.  Ha senso ad ogni modo dare un voto a un gioco? Secondo me sì, vi dico perché in questo podcast!
A poca distanza da The Last of Us Parte II, arriva su PlayStation 4 l'ultima grande esclusiva Sony  prima della prossima generazione di console.  Dalle città di Infamous al Giappone di fine 1200, Sucker Punch cambia completamente ambientazione proponendo un titolo Open World dalle ottime promesse e ambientazione ispirata. Fantastico dal punto di vista artistico, ha purtroppo diverse pecche nella gestione delle missioni e soprattutto nell'intelligenza artificiale, che non permettono il salto di qualità allo sviluppatore americano. In questo podcast la mia recensione, supportata da alcuni filmati di gameplay!
A fronte di vendite stellari e voti della critica eccezionali, The Last of Us Parte II è stato preso di mira dagli utenti su Metacritic per alcune scelte legate alla storia storia e la presunta propaganda politica, condita da tendenze SJW (Social Justice Warrriors) da parte di Naughty Dog.  Una critica che ha una genesi fondamentalmente negli Stati Uniti, ma che tocca tutti noi giocatori e persone con una coscienza, che tra le altre cose abbiamo sempre aspirato a titoli più maturi, coraggiosi. Ne parlo in questo podcast SENZA fare spoiler particolari sul gioco, con un pensiero generale su razzismo, minoranze e ruolo che dovrebbe ricoprire il videogioco in questo senso.
Il momento è infine giunto, ecco a voi la recensione di The Last of Us Parte II, il nuovo capolavoro di Naughty Dog.  Ho evitato accuratamente gli spoiler, con piccole informazioni come durata (segnalata anzitempo nel video) oppure gli extra, che si trovano nei minuti finali DOPO il voto.  Mettetevi comodi che sono 45 minuti! Spero graditi come contenuti.
Podcast se vogliamo banale, ma non mi stancherò mai di ripetere che spesso risoluzione e frame rate, soprattutto su console, sono una scelta di design più che di limitazioni tecniche. Al netto ovviamente di soldi, tempo, bravura, ottimizzazione dell'hardware ed esperienza dello sviluppatore. Ne parlo in questo podcast, facendo diversi esempi relativi ad Unreal Engine 5, PlayStation 5, Xbox Series X e ovviamente le schede grafiche PC!
Sono passati 5 anni da quando The Witcher 3: Wild Hunt è arrivato su PC e Console, raccogliendo una serie incredibile di consensi, ancora oggi anche grazie alla serie televisiva su Netflix.  Condivido con voi il mio ricordo e perché, dal mio punto di vista, gli sviluppatori di CD Project sono riusciti a fare il salto negli Open World con grande successo e quest di pregevole fattura.
In questo podcast, molto personale, vi racconto del disagio ed i complessi che hanno caratterizzato la mia vita da piccolo: ancora oggi sono latenti e vengono fuori in determinate situazioni.  I videogiochi hanno rappresentato una delle mie fughe dalla realtà, oltre che di svago...oggi le parti sono invertite, ma sempre presenti. In calce un collegamento al precedente podcast che ho fatto su Animal Crossing, sempre legato ai miei stati d'animo.
Titolo volutamente netto per un podcast ovviamente dal tono più mitigato, come sempre, nel quale vi racconto perché ho abbandonato il nuovo Animal Crossing per Nintendo Switch. Troppe costrizioni, ancora di più in tempo di quarantena la sensazione è quella di buttare del  tempo che potrebbe essere impiegato per giocare o fare altro. In calce riprendo anche il discorso su trofei e obiettivi, e di come spesso la loro inutilità sia più dannosa che altro.
In questo podcast (registrato qualche giorno fa) vi parlo della stupidità delle persone che spoilerano le informazioni rubate di The Last of Us Part II, soprattutto cosa mi aspetto dal gioco e secondo me come sarà e come dovrebbe essere.
Ubisoft ha da poco annunciato/confermato Assassin's Creed Valhalla, nuovo capitolo della saga che arriverà a distanza di due anni dal precedente, sia sull'attuale generazione di console che la next-gen.  In questo Podcast vi dico cosa ne penso, in che direzione sta andando la saga e le aspettative.
Il grande potenziale derivato dall'introduzione degli obiettivi, trofei e gamertag è andato sempre più scemando nel corso degli anni. Un vero peccato, perché avere un proprio storico di cosa si è giocato o approfondire meglio alcuni giochi grazie ai trofei avrebbero innalzato ulteriormente la qualità della passione che ci accomuna.
48 minuti dedicati a Final Fantasy VII Remake, divisi in blocchi (trovate il minutaggio più in basso!): Introduzione, parte centrale NO SPOILER su questo Remake (qualche citazione sull'originale c'è) con giudizio e voto, gli extra presenti alla fine dell'avventura principale e infine a ruota libera con le teorie sul finale, su come saranno i prossimi capitoli e su cosa ho letto in giro. Buon ascolto!   0:00 Introduzione  1:10 Recensione No Spoiler con giudizio e Voto  8:10 fino a 8:20 Spoiler su Final Fantasy VII del 1997  29:00 Gli extra presenti e il post game (Light Spoiler)  35:03 Il finale del gioco, teorie sul proseguo e differenze col titolo originale
Sony ha da pochi giorni annunciato il pad ufficiale di PlayStation 5. Si chiama DualSense e in questo podcast vi racconto le mie impressioni dopo aver visto le foto e le caratteristiche, confrontandolo virtualmente con i pad che mi piacciono di più.
Le mie impressioni dettagliate, ma SENZA spoiler, delle prime 20 ore di Final Fantasy VII Remake, assieme alle differenze col titolo originale! Grafica, traduzione italiana, sistema di combattimento, gameplay in generale, come sono state riprodotte alcune scene iconiche del Final Fantasy VII originale, come sono state approfondite le parti inedite, fino ad un mio giudizio preliminare. 30 minuti di chiacchiere appassionate per voi 🤓
Con la conferenza Road to PlayStation 5 di Mark Cerny, si chiude il “primo round” tra Sony e Microsoft riguardo la prossima generazione di console. In realtà le due posizioni sul mercato dei due produttori sono differenti, e per una Microsoft che giustamente deve correre verso Xbox Series X, Sony appare più conservativa con The Last of Us Part II e Ghost of Tsushima in uscita.  Filosofie differenti oppure idee più chiare da parte della casa di Redmond, dopo la situazione invertita in questa generazione? Ne parlo. in questo nuovo podcast, nel mentre che parte dei giocatori si è buttata sulla Console War più spicciola.
A quattro anni dal reboot della serie, arriva DOOM Eternal: lo abbiamo giocato e finito su PC, questa è la videorecensione del titolo di ID Software!
Prendendo spunto da una domanda proveniente dall'ultima diretta fatta su Twitch, vorrei raccontarvi di cosa facevo prima di Multiplayer.it come lavoro, perché il sogno di scrivere di videogiochi mi ha portato a cambiare città e se tornerò di nuovo a casa o a Milano, per proseguire il mio percorso. Con l'impatto del Coronavirus che sta avendo attualmente su Gameplay Café e Garage Pizza. Un Podcast estremamente personale, che spero venga apprezzato in mezzo a quelli videoludici.
A tre anni di distanza dal primo capitolo, Team Ninja propone il seguito dell'ottimo Nioh, action rpg che solo in parte ricorda Dark Souls ma anzi punta sul loot costante delle armi, una struttura differente e la mitologia giapponese. Il mio podcast-recensione!
loading
Comments 
Download from Google Play
Download from App Store