DiscoverA spasso nel weekend
A spasso nel weekend

A spasso nel weekend

Author: Marta Zanella

Subscribed: 12Played: 173
Share

Description

Ogni settimana vi propongo un piccolo viaggio alla scoperta dei piccoli borghi della Lombardia (e dintorni). Gioielli architettonici, scorci e paesaggi nella natura, storie locali.

“A spasso nel weekend. Piccoli spunti per scoprire luoghi nascosti” è un podcast di Marta Zanella.

http://www.lapauranonfa90.it
108 Episodes
Reverse
Durante i lavori di creazione del Parco Nord di Milano sono emersi, dimenticati e coperti dalla vegetazione, i rifugi antiaerei degli operai della Breda durante la Seconda Guerra Mondiale. Oggi i Bunker Breda si possono visitare grazie a un'associazione.
Sulla sponda lecchese del Lario, Villa Monastero è una residenza dagli stili eclettici, con un giardino botanico di 2 km che corre fino a Fiumelatte.
Sulle sponde comasche del lago di Lugano scopriamo la casa e il giardino che diedero ispirazione allo scrittore Antonio Fogazzaro per il suo romanzo Piccolo mondo antico.
In Val Camonica, a Breno, c'è un castello medievale che sorge su un antico sito preistorico. Oggi appare quasi come “un angolo di Scozia in Lombardia”
Villa Necchi Campiglio, nel cuore del quartiere di Corso Venezia, è una vera e propria icona dell'art decò degli anni '30. Una residenza con tutte le modernità dell'epoca, con un giardino e una caffetteria nascosta nel verde.
L'Abbazia del Cerreto è un piccolo gioiello del romanico lombardo nel lodigiano. Intorno all'attività dei monaci è sorto un piccolissimo borgo che per secoli ha vissuto di agricoltura, adagiato tra i campi coltivati e le rogge della Pianura Padana.
Due chilometri in salita che conducono al santuario e al borgo in cima al Sacro Monte di Varese passando per tre archi dei misteri del rosario e 14 cappelle barocche. Un percorso che mescola in sé arte, natura, fede e anche un po' di sport.
Nel cuore di Milano, nel quartiere Isola, un appassionato quattordici anni fa ha aperto un piccolo Museo della macchina da scrivere. Oggi si contano circa 2mila esemplari, di cui alcuni molto famosi.
Una chiesa romanica a pianta circolare costruita forse su un antico tempio pagano. Bella e affascinante, è la Rotonda di San Tomè in Valle Imagna, provincia di Bergamo
Busto Arsizio è stato a lungo il cuore dell'industria tessile della Valle Olona. Oggi si può riscoprire quella storia attraverso il Museo del tessile e della tradizione industriale, tra antichi telai Jacquart e moderni tessuti high tech.
Per lunghi secoli Limone sul Garda è stato il centro di produzioni di agrumi più a Nord del mondo. Oggi si può visitare la Limonaia del Castèl, ripristinata dal Comune e arricchita di un Ecomuseo.
Sul lago di Varese, a Cazzago Brabbia, si possono ancora ammirare le ghiacciaie usate dai pescatori e dagli abitanti per conservare i cibi quando non c'erano i frigoriferi
A Crevenna, frazione di Erba, ogni anno viene allestito uno straordinario presepe meccanizzato che riproduce la vita di questo paese cent'anni fa, che ruotava tutta intorno alla produzione della seta.
Il presepe vivente di Fiumenero a Valbondione è un'ottima occasione anche per visitare il piccolo borgo con le antiche case e riscoprire la vita contadina di una volta. Perché il presepe è formato da diverse scene della vita quotidiana che riportano all'inizio del '900, ricreate nelle case, nelle stalle, nelle cascine.
Da trent'anni nella piccola frazione di Vetto di Lanzada, in Valmalenco, gli abitanti mettono in scena il presepe vivente: una vera e propria rappresentazione teatrale – ogni anno differente – nella scenografia naturale del paese.
Il Castello Visconteo di Trezzo, che sorge su un promontorio avvolto dal fiume Adda, è vestito a festa per Natale, con un mondo fiabesco allestito nei sotterranei. E si può salire sulla più alta torre viscontea di Lombardia per ammirare il panorama.
Il Monastero di Torba, sulle rive del fiume Olona, nei secoli ha visto passare soldati, monache, contadini: popolazioni ed epoche. Fino a quando, nel 1975, è stato il primo bene d'Italia a essere tutelato dal Fai.
A Varese c'è un museo dove è vietato non toccare. Promosso dall'Unione ciechi, è un percorso da fare bendati in cui toccando si esplorano i modelli di sessanta opere architettoniche e modelli naturalistici.
A Cavernago, alle porte di Bergamo, c'è il castello di Malpaga, che fu la sontuosa residenza del condottiero Bartolomeo Colleoni. Oggi si può visitare indossando costumi rinascimentali... un'esperienza inusuale per grandi e piccoli
A Canzo, in provincia di Como, c'è un sentiero di montagna in cui si possono scovare gnomi, streghe, piedi di giganti e pentoloni di pozioni... sono le sculture in legno del Sentiero dello Spirito del Bosco.
loading
Comments (1)

Roberto Colombo

Ottime idee per una gita del weekend in Lombardia! @martazanella

May 13th
Reply
Download from Google Play
Download from App Store