DiscoverPsicologia Pratica
Psicologia Pratica
Claim Ownership

Psicologia Pratica

Author: CI

Subscribed: 200Played: 2,263
Share

Description

Psicologia Pratica: Uno sguardo pratico sulle tematica della psicologia direttamente registrato da professionisti del settore.

Con il Supporto di Seoattivo e la Complicità dei professionisti della salute Mentale del Centro InTerapia si è cercati di offrire contenuti di approfondimento o esercizi per il benessere psicologico.

Tra gli altri hanno collaborato alla realizzazione degli audio


  • dott. SImone Sottocorno
  • dott.ssa Verdiana Valagussa
  • dott.ssa Paola Marinoni
  • dott.ssa Giada sera
  • dott.ssa Silvia Bosio
  • dott.ssa Elena Cristina
91 Episodes
Reverse
La dott.ssa Silvia Bosio ci parla del tema della genitorialità con figli adolescenti in una maniera a perta per dare consigli e sviluppare una sensibilità su alcuni punti chiavi del delicato ruolo dei genitori. Questo video non offre soluzioni ma riflessioni sul tema.
ADHD in età adulta

ADHD in età adulta

2024-02-0812:031

La dott.ssa Silvia Bosio ci parla di adhd in età adulta.l'ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività) in età adulta. Sebbene l'ADHD sia frequentemente associato all'infanzia, la realtà è che può persistere o persino manifestarsi per la prima volta negli adulti, influenzando significativamente la loro vita quotidiana, le relazioni e la carriera. Attraverso questo video, la Dott.ssa Bosio ci offrirà preziosi insight sulla diagnosi, le sfide, le strategie di gestione e le opzioni di trattamento disponibili per gli adulti con ADHD. Si discuterà anche di come riconoscere i sintomi e di quali passi intraprendere per cercare aiuto. Che voi siate professionisti del settore, adulti che vivono con l'ADHD, o semplicemente interessati a saperne di più su questo disturbo, vi invitiamo a seguire con attenzione le parole della Dott.ssa Bosio. Preparatevi a ricevere informazioni approfondite, consigli pratici e a sfatare alcuni dei miti più comuni sull'ADHD in età adulta.
Vulnerabilità e dipendenza Una delle emozioni con cui spesso ci si ritrova a fare i conti, sia dentro la stanza della terapia che nella vita quotidiana, è l’ansia. Molte persone che si rivolgono a specialisti della salute mentale riportano di essere costantemente braccati dalla sensazione che qualcosa di terribile possa accadere all’improvviso.Questa sensazione si nutre essenzialmente di due aspetti:sovrastima dei rischi, minimizzazione delle proprie capacità di fronteggiarliL’ansia può essere più o meno intensa, variando da uno stato di inquietudine e tensione costante, a veri e propri attacchi di panico. Young parla di SCHEMA DELLA VULNERABILITA’ e individua 4 diversi tipi di vulnerabilità, a seconda della tematica su cui si concentrano le preoccupazioni.Podcast tratto dai video contenuti della dott.ssa Verdaina Valagussa Psicologa e psicoterapeuta
Timore della perdita dell'attaccamento: quando ogni separazione è vissuta come un abbandono
Le aspettative grandiose genitoriali Abbiamo parlato del silenzio punitivo e di come esso rappresenti un evento relazionale stressante in grado di condizionare lo sviluppo dell’immagine di sé e la regolazione delle relazioni successive. Riagganciamoci un attimo al concetto di attaccamento e di come le relazioni primarie siano fondamentali per la costruzione del senso di sé, in modo da comprendere meglio l’azione di un’altra condizione che può crearsi durante l’infanzia: ovvero il sentirsi investiti da aspettative genitoriali eccessive o addirittura grandiose. Contenuti curati dalla dott.ssa Verdaina Valagussa Psicologa e Psicoterapeura
Il silenzio punitivoIn questo episodio tratto dal video presente sul nastro canale youtube parleremo del silenzio punitivo e del suo impatto sull’individuo, concentrandoci in particola modo su quando lo si subisce in età infantile da parte delle figure di riferimento. Abbiamo già parlato di traumi relazionali, ovvero di quelle situazioni ripetute all’interno delle prime relazioni, che vanno a plasmare il senso di sé, influenzando lo sviluppo identitario della persona.Vi sono traumi relazionali che balzano all’occhio più facilmente, come le continue svalutazioni, le critiche, le umiliazioni, la trascuratezza, eppure esistono, nei primi legami con chi si prende cura di noi possono instaurarsi anche dinamiche che all’inizio possono passare inosservate, che fanno meno rumore, ma che lasciano ugualmente ferite profonde. Ferite relazionali nascoste: Il silenzio punitivoContenuto a cura della dott.ssa Verdiana Valagussa psicologa e psicoterapeuta responsabile della sede di psicologia di Legnano
In questo nuovo episodio parleremo di cosa si intende per deprivazione emotiva, quali sono le sensazioni che la caratterizzano, le esperienze che possono generare tali vissuti e dell’impatto che essi hanno sulla vita di una persona.Spesso in terapia, esplorando il vissuto delle persone, emergono frasi quali: “Non mi sento mai speciale per nessuno” “è come se nessuno si interessasse mai ai miei bisogni e a ciò che provo”“non mi sento ascoltato” Non ho qualcuno a cui potermi rivolgere per ottenere supporto L’elemento comune di queste frasi risiede nella sensazione di non venir ascoltati, compresi, accolti da chi ci sta intorno.Conrenuti e audio a cura della dott.ssa Verdiana Valagussa
La dott.ssa Sara Angelicchio ci propone una nuova meditazione : La meditazione della montagna.Questo podcast è utile per qunati siano alla ricerca di una risorsa online gratuita e valida per praticare una specifica forma di meditazione.La meditazione della montagna ci invita a immaginare di trovarci su una vetta montuosa, circondati dalla maestosità della natura. Chiudendo gli occhi e concentrando la nostra attenzione su questa immagine, possiamo sperimentare una connessione diretta con la bellezza e l'energia delle montagne. Questo ci permette di entrare in sintonia con la natura e di percepire la sua potente presenza. La montagna diventa un simbolo di stabilità, forza e calma interiore, fornendoci un punto di riferimento solido su cui basare la nostra pratica meditativa.
Il dialogo tra la dottoressa Laura Lamponi e la dottoressa Silvia Bosio verterà su argomenti che toccano svariate tematiche, quali l'adolescenza e i suoi cambiamenti emotivi e fisiologici e il modo in cui vengono vissuti dall'adolescente stesso; quali le fatiche percepite dall'adolescente e dalla famiglia.Parleremo anche di disregolazione emotiva, di adolescenza vissuta e percepita, del rapporto con la famiglia e con i pari, dei dubbi e delle fatiche legati alla costruzione dell'identità in adolescenza. L'intento è sia quello di facilitare conoscenza e riflessione su aspetti importanti relativi alla gestione emotiva dell'adolescente di oggi, sia quello di offrire dei punti di vista alternativi ai genitori che si trovano a mettersi in costante discussione - se essere adolescente è sempre difficile, è difficile anche sentirsi un buon genitore.
Che cos'è la diagnosi in psicologia?Questa domanda, apparentemente semplice, merita una risposta approfondita per aiutare a comprendere lo scopo, le tipologie, i vantaggi e gli svantaggi di una diagnosi in ambito psicologico e psichiatrico. Quali sono le funzioni della diagnosi?In quali modi e secondo quali principi viene formulata? Sono solo alcuni degli interrogativi a cui il dott. Simone Sottocorno prova a dare una risposta.
Disturbo da deficit dell'attenzione e iperattività in età evolutiva: suggerimenti di intervento per genitori e insegnanti a cura della dott.ssa Silvia Bosio Psicologa
Ipnosi e Psicoterapia

Ipnosi e Psicoterapia

2023-03-2912:41

La dott.ssa Laura Lamponi Psicologa e psicoterapeuta ci parla di Impnosi e di psicoterapiaMilton Erickson è stato uno dei più grandi psicologi del XX secolo, noto soprattutto per il suo lavoro nell'ambito dell'ipnosi. Erickson credeva che l'ipnosi non fosse un'esperienza mistica o magica, ma piuttosto un processo naturale che coinvolgeva la mente e il corpo.Secondo Erickson, l'ipnosi era una forma di comunicazione, in cui il terapeuta utilizzava le parole e le tecniche di suggestioni per influenzare la mente del paziente.Erickson credeva che ogni individuo fosse dotato di risorse interne che potevano essere utilizzate per risolvere i problemi, ma che queste risorse fossero spesso bloccate a causa di schemi di pensiero negativi o comportamenti disfunzionali.Erickson utilizzava l'ipnosi come strumento per accedere alle risorse interne del paziente e aiutarlo a superare i suoi problemi. Egli credeva che ogni paziente fosse unico e che il terapeuta dovesse adattare la sua tecnica di ipnosi in base alle esigenze del paziente.Erickson era noto per le sue tecniche di induzione dell'ipnosi, che spesso consistevano in storie o metafore che il paziente doveva immaginare. Egli credeva che il paziente dovesse essere coinvolto attivamente nel processo di ipnosi e che l'esperienza dovesse essere piacevole e rilassante.In conclusione, la psicologia di Milton Erickson in relazione all'ipnosi era basata sulla comunicazione, l'accesso alle risorse interne del paziente e l'adattamento alle esigenze individuali del paziente. La sua tecnica di ipnosi era volta a creare un'esperienza positiva e rilassante per il paziente, al fine di accedere alle sue risorse interne e aiutarlo a risolvere i suoi problemi.
Il Disturbo Oppositivo-Provocatorio: indicazioni per genitori e insegnanti della dott.ssa Silvia Bosio puoi approfondire leggendo l'articolo sul nostro sito che tratta del DOP
Come Guarire le ferite del Trauma ce ne parla la dott.ssa Valagussa psicologa e spicoterapeuta presso il centro di psicologia di legnano.
Comportamenti Autolesivi e Autodistruttivi: Quale Relazione con gli Eventi Traumatici ce ne parla la dott.ssa Verdiana Valgussa.Puoi trovare i video sul trauma sul nostro canale youtube
Il Trauma dell'Abbandono Improvviso a cura della dott.ssa Verdiana Valagussa
la dott. Verdiana Valagussa ci parla delle Risposte dissociative al trauma: deruralizzazione e depersonalizazione
Traumi relazionali: le t piccole e la loro influenza sullo sviluppo dell'immagine di sé
la dott.ssa Verdiana Valagussa ci parla del Trauma e del disturbo post traumatico da StressPrima puntata di una serie di episodi legati la trauma
L'acceptance and commitment therapy esercizio pratico conduce la dott.ssa Pamela Ciociola.
loading
Comments