DiscoverOmelie di don Leonardo Maria Pompei, 2018
Omelie di don Leonardo Maria Pompei, 2018
Claim Ownership

Omelie di don Leonardo Maria Pompei, 2018

Author: Don Leonardo Maria Pompei

Subscribed: 3Played: 1
Share

Description

Raccolta delle omelie di don Leonardo Maria Pompei tenute durante le Messe domenicali e festive dell'anno 2018
102 Episodes
Reverse
Le anime del "grazie"

Le anime del "grazie"

2018-12-3112:18

L'importanza straordinaria del rendere grazie, anzitutto a Dio. Ma per farlo, occorre imparare a riconoscere gli innumerevoli beni, grazie e benefici che riceviamo dall'Altissimo. Un'anima che impara a ringraziare impara anche a vedere negli altri il bene, uscendo dalla logica distruttiva di chi vede sempre e solo il male e tutto nero. Omelia Lunedì 31 Dicembre 2018, Santa Messa di ringraziamento
La famiglia è il luogo della vita. La vita è un dono di Dio (non una minaccia o una pretesa ad ogni costo) da accogliere responsabilmente (non da esigere o da respingere). L'importanza di ricuperare la cultura e la venerazione della vita e della sua sacralità. Omelia festa della santa Famiglia di Nazareth, santa Messa festiva, Domenica 30 Dicembre 2018 ore 10:30
La sacralità della famiglia dipende dal suo essere il luogo dell'amore e della vita. La famiglia come luogo delle più belle forme di amore. L'amore va vissuto e costruito a tutti i livelli e si fonda sulla grazia del tutto peculiare del sacramento del matrimonio. Omelia festa della santa Famiglia di Nazareth, santa Messa prefestiva, Sabato 29 Dicembre 2018
Nel Natale il Verbo di Dio si è davvero umiliato ed abbassato, per farsi incontro all'uomo. Solo chi è umile si può aprire a questo immenso dono. Atteggiamenti caratteristici della persona umile. Omelia Natale 2018, santa Messa del giorno
Il Natale è aprire le porte del cuore alle sorprese di Dio e chiuderle alle solite cose del mondo. Si fa Natale nella misura in cui ci si riconosce bisognosi di salvezza e si impara a fare silenzio, per ascoltare nel cuore, con Maria e come Maria, la voce di Gesù. Omelia Natale 2018, santa Messa dell'aurora
Natale è la festa dell'umiltà. L'umiltà di Dio che si offre per essere accolta e imitata dagli uomini. Solo gli umili possono incontrare l'Umile, perché solo loro sono nelle condizioni di accoglierlo. Per i superbi - quelli che già sanno tutto - che tali vogliono rimanere, la venuta di Gesù scorre e passa inutilmente. Omelia notte Santa 2018, santa Messa di mezzanotte "in Nativitate Domini".
L'umiltà e l'ubbidienza conducono l'anima a fare la volontà di Dio e chi fa la volontà di Dio vive nell'amore di Lui e del prossimo e gusta, fin da questo mondo, vera esultanza e felicità. Omelia Domenica 23 Dicembre 2018, quarta di Avvento anno C, santa Messa festiva (ore 10:30)
La visitazione di Maria Santissima a santa Elisabetta è evento dai molti significati. Oltre che espressione della carità verso il prossimo (sempre inscindibile dall'amore di Dio) è anche il primo e più grande miracolo di Gesù compiuto per mezzo di Maria: la presantificazione del Battista nel grembo della Madre e la Grazia donata in anticipo a santa Elisabetta. I miracoli più grandi di Gesù sono sempre quelli sulle anime e si compiono sempre per la mediazione della sua santissima Madre e socia Fedele, la Divina Maria. Omelia di sabato 22 Dicembre 2018, quarta domenica di Avvento Santa Messa prefestiva anno C
Non basta non fare il male per essere felici e gioiosi, occorre moltiplicare il bene e le buone opere. Ma soprattutto abbandonarsi totalmente nelle mani di Dio, vivendo in pienezza il primo comandamento e imparando da Gesù lo stile dell'umiltà, dell'affabilità e della bontà con tutti. Omelia Domenica 16 Dicembre 2018, III Domenica d'Avvento "Gaudete", anno C, santa Messa festiva
La gioia che porta il Signore non può essere conseguita se prima, anzitutto, non ci si dispone a vivere secondo giustizia: elargendo il proprio superfluo a chi è privo del necessario, evitando ogni spreco, astenendosi da ogni disonestà e da ogni forma di violenza. Omelia Sabato 15 Dicembre 2018, III Domenica d'Avvento "Gaudete", anno C, santa Messa prefestiva
Non è possibile incontrare e accogliere il Signore senza prepararsi. Giovanni Battista ebbe la funzione di preparare il terreno dei cuori all'incontro con Gesù e la Chiesa ce lo propone come bussola del cammino di Avvento. Anzitutto è necessario fare silenzio e stare in silenzio e poi rimuovere le situazioni che ostacolano l'incontro con Gesù: i monti della superbia, le valli della disperazione, i sentieri tortuosi della trasgressione e quelli impervi dello smarrimento nichilista. Omelia Domenica 9 Dicembre 2018, seconda domenica di Avvento, anno C, santa Messa festiva
A testa alta

A testa alta

2018-12-0212:59

L'Avvento celebra le tre venute di Gesù nella vita dell'uomo: la venuta storica nell'umiltà, l'ultima venuta nella gloria, la misteriosa venuta intermedia (o continua) nelle vite degli uomini che non si chiudono alla sua grazia. Per essere pronti all'ultima venuta di Gesù e per accogliere quelle nella nostra vita occorre essere vigilanti, capaci di preghiera vera e profonda, non ripiegati su se stessi, non paurosi. Ma camminare sereni, affrontando tranquillamente ogni cosa, nella certezza che Lui è presente e guida la storia. Omelia Domenica 2 Dicembre 2018, prima domenica di Avvento, anno C, santa Messa festiva
Gesù offre a tutti coloro che lo desiderano il suo regno divino, venuto a soppiantare il regno di satana. Chiedersi in quale regno si sta miltando. Nel regno di Gesù si vive nella pace e nell'amore. E senza alcuna costrizione. Nel regno di satana nella discordia, nell'angoscia e nella guerra. E come schiavi forzati. Omelia Domenica 25 Novembre 2018, solennità di Cristo Re, anno B, santa Messa festiva
Il regno che Gesù viene a portare sulla terra è regno universale sui cuori che liberamente lo accolgono. Ci invita ad esso illuminandoci con la luce della verità, mai forzando nessuno ad accoglierlo. Omelia Sabato 24 Novembre 2018, solennità di Cristo Re, S. Messa prefestiva
La pedagogia divina ha, nel suo agire, sempre una legge: una grande prova, una grande tribolazione, una grande crisi è sempre finalizzata ad una rinascita, una risurrezione, un cambio di vita. Questo vale soprattutto nella nostra vita e nella nostra esistenza. Le prove e le tribolazioni, lungi dall'essere una disgrazia o una maledizione, sono occasioni preziose di conversione e "appuntamenti" in cui Dio ci attende per rinnovarci. Omelia Domenica 18 Novembre 2018, santa Messa ore 10:30, trentatreesima domenica del tempo ordinario, anno B
Il discorso escatologico ha sullo sfondo la distruzione storica di Gerusalemme e la Passione e morte di Gesù. Anche la Chiesa vive, storicamente, i suoi momenti di grande travaglio e tribolazione. Ma ne esce sempre più bella, più purificata e più radiosa di prima. Omelia Domenica 18 Novembre 2018, santa Messa ore 8:30, trentatreesima domenica del tempo ordinario, anno B
Quando Gesù tornerà nella gloria , ci sarà la vera risurrezione della carne. Crediamo davvero e realmente a questo mistero, che ogni domenica professiamo nel credo? Considerazioni, al riguardo, sulla cremazione e la sua assoluta inopportunità. Omelia Sabato 17 Novembre 2018, XXX Domenica del tempo ordinario, anno B, santa Messa prefestiva
Il miracolo eucaristico di Lanciano è il più antico ed eloquente miracolo eucaristico, che attesta come il pane si trasforma nella sostanza del Cuore di Gesù e che esso, nell'eucaristia è vivo. Come i miracoli eucaristici confermano la fede divina e cattolica circa la reale presenza di Gesù nell'eucaristia. Conseguenze di una retta e corretta fede nel mistero dell'eucaristia. Omelia tenuta al santuario del miracolo eucaristico di Lanciano, Domenica 11 Novembre 2018
Il Volto Santo e sofferente di Gesù è lo specchio più grande del suo infinito amore per noi, che dopo aver assunto sguardo e volto di uomo, ha anche lasciato che il nostro male e peccato lo sfigurasse, perché l'immagine divina fosse ricostruita in noi. Ma è anche specchio per ogni uomo, che nel volto sfigurato di Gesù può vedere come il peccato riduce la propria anima e la propria vita. Omelia tenuta al santuario del Volto Santo di Manoppello, Sabato 10 Novembre 2018, pellegrinaggio parrocchiale
"Amerai il prossimo come te stesso". Solo chi ha imparato ad amare santamente se stesso può adempiere il secondo comandamento. Dietro comportamenti distruttivi e aggressivi ci sono sempre immense ferite che solo l'amore gratuito di Dio può curare. Mai trattare gli altri come non vorremmo essere trattati noi. Omelia Domenica 4 Novembre 2018, santa Messa ore 10:30, trentunesima domenica del tempo ordinario, anno B
loading
Comments 
Download from Google Play
Download from App Store