DiscoverAdorazioni eucaristiche di don Leonardo Maria Pompei
Adorazioni eucaristiche di don Leonardo Maria Pompei
Claim Ownership

Adorazioni eucaristiche di don Leonardo Maria Pompei

Author: Don Leonardo Maria Pompei

Subscribed: 2Played: 20
Share

Description

Le meditazioni di don Leonardo Maria Pompei durante le "ore sante" di adorazione eucaristica
253 Episodes
Reverse
Bellissime considerazioni di San Paolo sulla libertà dei figli di Dio e lo spirito degli schiavi che vivono nella paura. La verità della divisione in due del genere umano: i figli di Dio e i figli del diavolo, i figli della luce e i figli delle tenebre, i giusti e gli empi. Ora Santa Giovedì 14 Ottobre 2021 (Rm 8,14-27)
Lezione di San Paolo sull’abisso di differenza che c’è tra chi vive schiavo dei vizi e piaceri carnali e chi vive, nello Spirito, la libertà dei figli di Dio. Meditazione Ora santa di Giovedì 7 Ottobre 2021
San Paolo elogia la verginità e la sua eccellenza sul matrimonio. La cosa più importante è preoccuparsi di piacere sempre e in tutto al Signore. Ora Santa giovedì 30 settembre 2021
Lezione magistrale di San Paolo sulla vita di coppia secondo il Vangelo e sull’eccellenza dello stato verginale. Mai farsi schiavi degli uomini, ma vantarsi del titolo di schiavi di Cristo. Ora Santa giovedì 23 settembre 2021
Tra santi e il mondo non ci può e non ci deve essere accordo alcuno. Meditazione su 1 Cor 6. Giovedì 9 settembre 2021
Fuggire l'immoralità

Fuggire l'immoralità

2021-09-0313:56

I gravissimi peccati di impudicizia di alcuni Corinzi. Le loro devastanti conseguenze. Ora Santa Giovedì 2 Settembre 2021, meditazione sul capitolo 5 della prima lettera si Corinzi.
Il Sangue di Gesù ci purifica da ogni peccato, è il lavacro della nostra salvezza, è il prezzo del nostro riscatto, è lo strumento della nostra redenzione. Meditazione sul Sangue di Cristo alla luce della prima lettera di san Giovanni apostolo
Il quarantesimo anniversario delle apparizioni di Medjugorje: i 5 sassi che la Madonna ci ha consegnato per poter distruggere il potere del diavolo mai come in questi tempi scatenato. Ora santa di Giovedì 24 Giugno 2021, solennità di san Giovanni Battista e 40^ anniversario delle apparizioni della Madonna a Medjugorje ALCUNI MESSAGGI DELLA MADONNA SUI “CINQUE SASSI”L’EucaristiaMessaggio del 13 gennaio 1984La Messa è la forma più alta di preghiera. Non riuscirete mai a capirne la grandezza. Perciò siate umili e rispettosi durante la celebrazione e preparatevi a essa con molta cura. Vi raccomando di partecipare tutti i giorni alla MessaMessaggio del 15 ottobre 1983 Voi non partecipate alla Messa come dovreste. Se sapeste quale grazia e quale dono ricevete nell’Eucaristia, vi preparereste ogni giorno per almeno un’oraMessaggio del 6 Novembre 1986Io vi sono più vicina durante la Messa che durante l’apparizione. Molti pellegrini vorrebbero essere presenti nella stanzetta delle apparizioni e perciò si accalcano attorno alla canonica. Quando si spingeranno davanti al tabernacolo come ora fanno davanti alla canonica, avranno capito tutto, avranno capito la presenza di Gesù, perché fare la comunione è più che essere veggenteIl RosarioMessaggio del 14 agosto 1984"Vorrei che la gente in questi giorni pregasse con me. E che preghi il più possibile! Che inoltre digiuni il mercoledì e il venerdì; che ogni giorno reciti almeno il Rosario: i misteri gaudiosi, dolorosi e gloriosi” Messaggio del 8 agosto 1985Adesso satana vuole agire di più, dato che voi siete a conoscenza della sua attività. Cari figli, rivestitevi dell'armatura contro satana e vincetelo con il Rosario in mano Messaggio del 1 agosto 1990Aumentate quindi le vostre preghiere perché ne avete particolarmente bisogno in questi ultimi tempi. La migliore arma da impiegare contro Satana è il RosarioMessaggio del 25 gennaio 1991Dio mi ha mandato tra voi per aiutarvi. Se volete, afferrate il Rosario; già solo il Rosario può fare i miracoli nel mondo e nella vostra vita La BibbiaMessaggio del 13 luglio 1981 (Messaggio straordinario)La Madonna dice piangendo:Avete dimenticato la Bibbia.Messaggio del 13 dicembre 1983 (Messaggio dato al gruppo di preghiera)Spegnete i televisori e le radio, e seguite il programma di Dio: meditazione, preghiera, lettura dei Vangeli. Preparatevi con fede al Natale! Allora comprenderete ciò che è l’amore, e la vostra vita sarà colma di gioia. Messaggio del 18 ottobre 1984Cari figli, oggi vi invito a leggere ogni giorno la Bibbia nelle vostre case: collocatela in un luogo ben visibile, in modo che sempre vi stimoli a leggerla e a pregare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata! La ConfessioneMessaggio del 2 agosto 1981Su richiesta dei veggenti, la Madonna concede che tutti i presenti all’apparizione possano toccarle il vestito, il quale alla fine rimane imbrattato: Coloro che hanno sporcato il mio vestito sono quelli che non sono in grazia di Dio. Confessatevi frequentemente. Non lasciate che nella vostra anima rimanga a lungo anche soltanto un piccolo peccato. Confessatevi e riparate i vostri peccati. Messaggio del 6 agosto 1982 (Messaggio straordinario)Bisogna esortare la gente a confessarsi ogni mese, soprattutto il primo venerdì o il primo sabato del mese. Fate ciò che vi dico! La confessione mensile sarà una medicina per la Chiesa d’Occidente. Se i fedeli si confesseranno una volta al mese, presto intere regioni potranno essere guarite. Messaggio del 28 settembre 1984A chi vuol fare un cammino spirituale profondo io consiglio di purificarsi confessandosi una volta alla settimana. Confessatevi anche dei più piccoli peccati, perché quando andrete all’incontro con Dio soffrirete di aver dentro di voi anche una minima mancanza. Il DigiunoMessaggio del 14 aprile 1982 (Messaggio straordinario)Dovete sapere che Satana esiste. Egli un giorno si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l’intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a Satana di mettere la Chiesa alla prova per un secolo ma ha aggiunto: Non la distruggerai! Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di Satana ma, quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verrà distrutto. Già ora egli comincia a perdere il suo potere e perciò è diventato ancora più aggressivo: distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. Proteggetevi dunque con il digiuno e la preghiera, soprattutto con la preghiera comunitaria. Portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l'uso dell'acqua benedetta! Messaggio del 21 luglio 1982 (Messaggio straordinario)Cari figli! Vi invito a pregare e a digiunare per la pace nel mondo. Voi avete dimenticato che con la preghiera e il digiuno si possono allontanare anche le guerre e persino sospendere le leggi naturali. Il digiuno migliore è quello a pane e acqua. Tutti, eccetto gli ammalati, devono digiunare. L'elemosina e le opere di carità non possono sostituire il digiuno. Messaggio del 8 dicembre 1981Oltre che al cibo, sarebbe bene rinunciare alla televisione, perché dopo aver guardato i programmi televisivi, siete distratti e non riuscite a pregare. Potreste rinunciare anche all'alcool, alle sigarette e ad altri piaceri. Sapete da voi stessi ciò che dovreste fare.
Meditazione Ora Santa di Giovedì 17 Giugno 2021, sul quarto capitolo della seconda lettera di San Paolo ai Corinzi:Fratelli, ognuno ci consideri come ministri di Cristo e amministratori dei misteri di Dio. Ora, quanto si richiede negli amministratori è che ognuno risulti fedele. A me però, poco importa di venir giudicato da voi o da un consesso umano; anzi, io neppure giudico me stesso, perché anche se non sono consapevole di colpa alcuna non per questo sono giustificato. Il mio giudice è il Signore! Non vogliate perciò giudicare nulla prima del tempo, finché venga il Signore. Egli metterà in luce i segreti delle tenebre e manifesterà le intenzioni dei cuori; allora ciascuno avrà la sua lode da Dio. Queste cose, fratelli, le ho applicate a modo di esempio a me e ad Apollo per vostro profitto perché impariate nelle nostre persone a stare a ciò che è scritto e non vi gonfiate d`orgoglio a favore di uno contro un altro. Chi dunque ti ha dato questo privilegio? Che cosa mai possiedi che tu non abbia ricevuto? E se l`hai ricevuto, perché te ne vanti come non l`avessi ricevuto? Già siete sazi, già siete diventati ricchi; senza di noi già siete diventati re. Magari foste diventati re! Così anche noi potremmo regnare con voi. Ritengo infatti che Dio abbia messo noi, gli apostoli, all`ultimo posto, come condannati a morte, poiché siamo diventati spettacolo al mondo, agli angeli e agli uomini. Noi stolti a causa di Cristo, voi sapienti in Cristo; noi deboli, voi forti; voi onorati, noi disprezzati. Fino a questo momento soffriamo la fame, la sete, la nudità, veniamo schiaffeggiati, andiamo vagando di luogo in luogo, ci affatichiamo lavorando con le nostre mani. Insultati, benediciamo; perseguitati, sopportiamo; calunniati, confortiamo; siamo diventati come la spazzatura del mondo, il rifiuto di tutti, fino ad oggi. Non per farvi vergognare vi scrivo queste cose, ma per ammonirvi, come figli miei carissimi. Potreste infatti avere anche diecimila pedagoghi in Cristo, ma non certo molti padri, perché sono io che vi ho generato in Cristo Gesù, mediante il vangelo. Vi esorto dunque, fatevi miei imitatori!
Le rivelazioni del Sacro Cuore a santa Margherita Maria Alacoque, Luglio 1674-Giugno 1675. Meditazione all’ora Santa di Giovedì 10 Giugno 2021, primi vespri della Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù
Meditazione sulle rivelazioni di Gesù sul Sacro Cuore donate a S. Margherita Maria Alacoque, Ora Santa di Giovedì 3 Giugno 2021.Testo su cui è fatta la meditazione:Una volta, mentre ero davanti al Santo Sacramento con un po' di tempo a disposizione mi trovai tutta investita della sua divina presenza e con tanta forza da farmi dimenticare me stessa e il luogo in cui mi trovavo. Mi abbandonai al suo divino Spirito e, affidando il mio cuore alla potenza del suo amore, mi fece riposare a lungo sul suo divin petto e mi scopri le meraviglie del suo Amore e i segreti inesplicabili del suo Sacro Cuore, che mi aveva tenuti nascosti fino a quel momento, nel quale me lo apri per la prima volta. E lo fece in modo così reale e sensibile da non permettermi ombra di dubbio, dati gli effetti che questa grazia ha prodotto in me, anche se temo sempre di illudermi in tutto ciò che mi riguarda. Ed ecco come, mi sembra, siano andate le cose. Mi disse: «Il mio divin Cuore è tanto appassionato d'amore per gli uomini e per te in particolare, che, non potendo più contenere in sé stesso le fiamme del suo ardente Amore, sente il bisogno di diffonderle per mezzo tuo e di manifestarsi agli uomini per arricchirli dei preziosi tesori che ti scoprirò e che contengono le grazie santificanti e in ordine alla salvezza, necessarie per ritrarli dal precipizio della perdizione. Per portare a compimento questo mio grande disegno ho scelto te, abisso d'indegnità e di ignoranza, affinché appaia chiaro che tutto si compie per mezzo mio ». Poi mi domandò il cuore e io Lo supplicai di prenderlo. Lo prese e lo mise nel suo Cuore adorabile, nel quale me lo fece vedere come un piccolo atomo, che si consumava in quella fornace ardente. In un secondo tempo lo ritirò come fiamma incandescente in forma di cuore e lo rimise dove l'aveva preso, dicendomi: «Eccoti, mia diletta, un prezioso pegno del mio amore che racchiude nel tuo costato una piccola scintilla delle sue fiamme più vive, affinché ti serva da cuore e ti consumi fino all'ultimo istante della tua vita. Il suo ardore non si estinguerà mai e potrà trovare un po' di refrigerio soltanto in un salasso, che Io segnerò talmente col Sangue della mia Croce, da fartene riportare più umiliazione e sofferenza che sollievo. Per questo voglio che tu chieda con semplicità questo rimedio, sia per mettere in pratica ciò che ti viene ordinato, sia per darti la soddisfazione di versare il tuo sangue sulla croce delle umiliazioni». «E in segno che la grande grazia che ti ho concessa, non è frutto di fantasia, ma il fondamento di tutte le altre grazie che ti farò, il dolore della ferita del tuo costato, benché lo l'abbia già richiusa, durerà per tutta la tua vita e se finora hai preso soltanto il nome di mia schiava, ora voglio regalarti quello di discepola prediletta del mio Sacro Cuore». Dopo questo insigne favore che durò per molto tempo, durante il quale non sapevo se mi trovassi in cielo o in terra, stetti parecchi giorni come tutta infiammata e inebriata, talmente fuori di me da non potermi riavere, né poter pronunciar parola se non con grande sforzo; e dovevo farmi ancora più violenza per riuscire a mangiare e per partecipare alla ricreazione comune perché non avevo più forze per superare la mia sofferenza. Mi sentivo profondamente umiliata; non riuscivo a dormire perché la ferita, il cui dolore mi è così prezioso, mi causa delle vampate così ardenti da consumarmi e bruciarmi viva. Mi sentivo poi tanto piena di Dio, che non riuscivo a spiegarlo alla superiora, come avrei desiderato e fatto, anche se riferire queste grazie mi mette sempre in uno stato di confusione e di vergogna, a causa della mia indegnità; preferirei piuttosto rivelare al mondo intero i miei peccati. Sarebbe stata per me una consolazione, se mi avessero permesso di fare, in refettorio, ad alta voce, la confessione generale, per mostrare l'abisso di corruzione che è in me e perché non si attribuissero a mio merito le grazie che ricevevo".
Meditazione ora santa Giovedì 27 Maggio 2021: Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi (3,10-23)Fratelli, secondo la grazia di Dio che mi è stata data, come un sapiente architetto io ho posto il fondamento; un altro poi vi costruisce sopra. Ma ciascuno stia attento come costruisce. Infatti nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo. E se, sopra questo fondamento, si costruisce con oro, argento, pietre preziose, legno, fieno, paglia, l`opera di ciascuno sarà ben visibile: la farà conoscere quel giorno che si manifesterà col fuoco, e il fuoco proverà la qualità dell`opera di ciascuno. Se l`opera che uno costruì sul fondamento resisterà, costui ne riceverà una ricompensa; ma se l`opera finirà bruciata, sarà punito: tuttavia egli si salverà, però come attraverso il fuoco. Non sapete che siete tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui. Perché santo è il tempio di Dio, che siete voi. Nessuno si illuda. Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo, si faccia stolto per diventare sapiente; perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio. Sta scritto infatti:Egli prende i sapienti per mezzo della loro astuzia. E ancora: Il Signore sa che i disegni dei sapienti sono vani. Quindi nessuno ponga la sua gloria negli uomini, perché tutto è vostro: Paolo, Apollo, Cefa, il mondo, la vita, la morte, il presente, il futuro: tutto è vostro! Ma voi siete di Cristo e Cristo è di Dio.
Carnali o spirituali?

Carnali o spirituali?

2021-05-2014:55

Meditazione sulla prima lettera ai Corinzi (3,1-9), Ora Santa di Giovedì 20 Maggio 2021
Tra sapienza divina e mondana c'è un abisso incolmabile. La Sapienza divina è amica della Croce e porta a pensare e vedere le cose come le vede e intende il nostro Signore Gesù. Meditazione all’Ora Santa di Giovedì 13 Maggio 2021, sul secondo capitolo della prima lettera di San Paolo apostolo ai Corinzi
Cristo crocifisso è "scandalo" per i Giudei e "stoltezza" per i pagani, ma, per Dio, è "potenza" e sapienza. Dio confonde i sapienti e rende deboli i forti e manifesta così la sua grandezza e la sua gloria. Meditazione su Romani 1,17-31, Ora Santa di Giovedì 6 Maggio 2021
Meditazione Ora Santa di Giovedì 22 Aprile 2021 sul primo capitolo della prima lettera di San Paolo apostolo ai Corinzi (1Cor 1,1-16)
Ultime raccomandazioni di San Paolo ai Romani. Il suo immenso cuore di padre e di apostolo. L’invito a “lottare con lui nella preghiera”: in che senso la preghiera cristiana è un combattimento. Essere saggi nel bene ed immuni dal male. L’unica immunità che conta è esattamente quella dal male morale, ossia dal peccato. Meditazione sugli ultimi due capitoli della lettera di San Paolo ai Romani, ora santa di Giovedì 15 Aprile 2021
Meditazione sulla lettera ai Romani, capitolo 15, prima parte. Ora santa di Giovedì 8 Aprile 2021
Meditazione sulla lettera ai Romani (Rm 14,13-23). Ora santa Giovedì 25 Marzo 2021Testo della meditazione:Fratelli, d’ora in poi non giudichiamoci più gli uni gli altri; piuttosto fate in modo di non essere causa di inciampo o di scandalo per il fratello. Io so, e ne sono persuaso nel Signore Gesù, che nulla è impuro in se stesso; ma se uno ritiene qualcosa come impuro, per lui è impuro. Ora se per un cibo il tuo fratello resta turbato, tu non ti comporti più secondo carità. Non mandare in rovina con il tuo cibo colui per il quale Cristo è morto! Non divenga motivo di rimprovero il bene di cui godete! Il regno di Dio infatti non è cibo o bevanda, ma giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo: chi si fa servitore di Cristo in queste cose è bene accetto a Dio e stimato dagli uomini. Cerchiamo dunque ciò che porta alla pace e alla edificazione vicendevole. Non distruggere l’opera di Dio per una questione di cibo! Tutte le cose sono pure; ma è male per un uomo mangiare dando scandalo. Perciò è bene non mangiare carne né bere vino né altra cosa per la quale il tuo fratello possa scandalizzarsi.La convinzione che tu hai, conservala per te stesso davanti a Dio. Beato chi non condanna se stesso a causa di ciò che approva. Ma chi è nel dubbio, mangiando si condanna, perché non agisce secondo coscienza; tutto ciò, infatti, che non viene dalla coscienza è peccato.
Spettacolare lezione di San Paolo su come ogni cristiano deve imparare a vivere con la coscienza costantemente orientata a Dio e sempre agente sotto lo sguardo divini. Mai e per nessun motivo giudicare le azioni e gli altri e sempre fare attenzione a non scandalizzare nessuno con le proprie.Meditazione su Romani, 14,1-12. Ora santa di Giovedì 18 Marzo 2021
loading
Comments 
Download from Google Play
Download from App Store