DiscoverSalute Animale
Salute Animale
Claim Ownership

Salute Animale

Author: MyLav

Subscribed: 1Played: 7
Share

Description

L'informazione affidabile per prenderti cura del tuo animale.

Canale Youtube
https://www.youtube.com/channel/UChImTvCHBNtFh4j6YYsKGkQ

Profilo Instagram
https://www.instagram.com/saluteanimale/

Canale Telegram
https://t.me/saluteanimale

I podcast Amici Animali e Salute Animale
https://saluteanimale.net/#podcast
89 Episodes
Reverse
Se hai adottato un cane per la prima volta e non sai cosa fare, rivolgiti al medico veterinario per fargli fare la sua prima visita. ⁣ ⁣La prima visita è sempre molto importante per instaurare un rapporto con il veterinario e per far sì che conosca il tuo nuovo amico. ⁣ ⁣È un appuntamento utile per avere informazioni inerenti all’età, alla razza, alle profilassi delle malattie infettive più comuni della zona di residenza. Serve per parlare del piano vaccinale che andrà seguito, del tipo di dieta, dell’eventuale sterilizzazione dell’animale e di tanti altri consigli per partire con il piede giusto. ⁣ ⁣Il veterinario valuterà lo stato di salute e, in base alle condizioni del cane, consiglierà di fare altri esami più approfonditi. In presenza di cuccioli, procederà con la sverminazione per i parassiti intestinali più comuni. ⁣ ⁣In questa primissima fase, è importante capire ciò che serve per garantire il benessere del cane come cibo, gioco, riposo, regole e passeggiate. ⁣ ⁣In conclusione, la prima visita dà una panoramica a 360° su tutto ciò che riguarda la cura del tuo nuovo compagno! ⁣ ⁣ ⁣👩‍⚕️ Ringraziamo la dott.ssa Magda Gerou-Ferriani per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣ ⁣ ⁣ ⁣
Forse non lo sai, ma una delle cose che il tuo veterinario di fiducia tiene sott'occhio è il colore delle mucose del tuo cane. ⁣Per mucose si intendono tutti quei tessuti del corpo animale che rivestono cavità comunicanti con l'esterno, come la bocca, il naso e gli occhi. ⁣ ⁣Le gengive e le palpebre sono due esempi di mucose, dove è più semplice valutare la circolazione sanguigna e il grado di idratazione dell’animale, proprio grazie alla loro conformazione. ⁣ ⁣La colorazione delle membrane varia a seconda di diversi fattori e può cambiare anche in base alla razza. Ad esempio, nei Chow chow il colore delle mucose può tendere al nero mentre, più in generale, il colore delle mucose è tendente al roseo e presenta un aspetto brillante e umido. ⁣ ⁣Se il veterinario troverà le mucose pallide approfondirà gli esami per capire se l’anomalia può essere causata da anemia, da un dolore specifico, da ipotensione, da patologie cardiache o da traumi. ⁣ ⁣La terapia dipende infatti dalla causa originaria che porta al pallore, in quanto è molto importante ricordare che la colorazione anomala delle mucose rappresenta solo un sintomo che guida il veterinario alla scoperta della patologia. ⁣ ⁣ ⁣👩‍⚕️ Ringraziamo la dott.ssa Magda Gerou-Ferriani per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣ ⁣ ⁣
Ecco un bel problema da non sottovalutare. Se vedi il tuo gatto che, stranamente rispetto al solito, continua a entrare nella cassettina per fare i suoi bisogni, fai molta attenzione. ⁣ ⁣Questo comportamento di solito nasconde uno stimolo continuo a urinare, o più raramente a defecare. La situazione più comune è una infiammazione delle vie urinarie: e così come capita agli esseri umani con la cistite, anche negli animali, il sintomo è lo stimolo all’urinazione, anche se la vescica è praticamente vuota. ⁣ ⁣Se hai un gatto maschio, la situazione potrebbe essere più grave dovuta alla presenza di calcoli. I gatti con questo problema continuano a entrare nella cassetta, ma praticamente riescono a emettere solo poche gocce di urina. La loro vescica è solitamente piena di urina, ma non riescono più a espellerla. ⁣ ⁣Insomma, quando l’uso della cassettina diventa insolito, è sempre meglio rivolgersi al medico veterinario di fiducia. ⁣
Un cane giovane, proprio come una persona giovane, desidera uscire, conoscere il mondo, esplorare e giocare. ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣Un cane si adatterà benissimo anche in appartamento, ma avrà la necessità di uscire almeno quattro volte al giorno, con due uscite più lunghe e divertenti oltre a due più veloci per fare propri i bisogni. ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣La passeggiata ideale per un cane prevede movimento e tempo da dedicare all’ispezione olfattiva con la giusta calma per decidere se e dove marcare il territorio con la propria urina. Vuol dire anche garantirgli dei momenti di gioco con altri cani, far sì che giochi con te e che possa correre in sicurezza. ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣Al contrario, la passeggiata veloce sarà solo uno stacco per evitare che il cane debba trattenere troppo a lungo i suoi bisogni. ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣Alla mattina prima di andare al lavoro, dedica del tempo al tuo cane con una bella e lunga passeggiata, da ripetere anche alla sera. All’incirca all’ora di pranzo e prima di andare a dormire organizza altre due uscite veloci per garantire al tuo cane il giusto benessere. ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣Le passeggiate non servono solo per fare i bisogni, ma si tratta di importanti momenti di apprendimento, attività fisica e mentale, divertimento e di relazione tra te e il tuo cane. ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣ ⁣👩‍⚕️ Ringraziamo la dott.ssa Maria Chiara Catalani per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣
I gatti sono animali molto curiosi e questa loro caratteristica li porta a voler esplorare ogni angolo del mondo. Ci riescono con molta facilità grazie alla loro agilità, flessibilità e coordinazione. ⁣ ⁣Riescono ad arrampicarsi in verticale come a nascondersi in piccole fessure attraverso percorsi per noi inimmaginabili. ⁣ ⁣Questi comportamenti possono avvenire sia fuori casa sia in ogni stanza in cui vive il gatto. Se ti stai chiedendo come evitare che il tuo amico possa arrampicarsi sui mobili,x che vengo ⁣.e ho nt h la risposta è molto semplice: non prenderti un gatto! ⁣ ⁣L’unica cosa che puoi fare è quella di provare a spostare l’interesse e la curiosità del gatto da una zona all’altra. Puoi farlo, ad esempio, mettendo delle mensole ricoperte da un antiscivolo e realizzando una sorta di scaletta che permetta al gatto di ammirare il panorama, da osservare attraverso una finestra. ⁣ ⁣Aggiungi dei tiragraffi arricchiti da cucce e nascondigli e lascia alcune zone della libreria a disposizione del gatto. ⁣ ⁣Sbizzarrisciti per costruire una casa a misura di gatto che potrà dargli soddisfazione riuscendo a esprimere la sua agilità e curiosità. ⁣ ⁣ ⁣👩‍⚕️ Ringraziamo la dott.ssa Maria Chiara Catalani per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣ ⁣⁣⁣⁣⁣ ⁣ ⁣ ⁣
Il tuo cane perde urina in casa? Questo problema è senza dubbio molto fastidioso: trovarsi i pavimenti o i tappeti bagnati non è proprio il massimo della vita. ⁣ ⁣Le cause possono essere numerose. Ad esempio, alcune femmine possono diventare incontinenti a seguito della sterilizzazione. Nel cane maschio può capitare che venga persa urina in presenza di patologie della prostata. ⁣ ⁣Altri cani urinano in casa semplicemente perché “non ce la fanno più” a tenere le urine. Questo capita spesso quando per qualche ragione iniziano a bere molto di più del normale. ⁣ ⁣Se un cane diventa diabetico, inizierà a produrre molta più urina a causa dell’accumulo di glucosio e di conseguenza sarà portato a bere molto di più riducendo la resistenza tra un’uscita e l’altra. ⁣ ⁣L’emissione di urina può dipendere anche da alcune infezioni, come la cistite batterica. ⁣ ⁣Non sottovalutare mai la perdita di urine del tuo cane perché questo problema non è soltanto fastidioso ma nasconde spesso dei veri problemi di salute. ⁣ ⁣ ⁣👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Walter Bertazzolo per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣ ⁣
La spiegazione arriva dalla anatomia e dalla fisiologia dell'apparato riproduttore dei cani.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣👩‍⚕️ Ringraziamo la dott.ssa Maria Carmela Pisu per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣
Aiuto! La mia gatta è sempre in calore!⁣⁣⁣⁣⁣👩‍⚕️ Ringraziamo la dott.ssa Maria Carmela Pisu per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
L’anemia nel gatto

L’anemia nel gatto

2020-08-0100:53

Per anemia si intende una riduzione della quantità di emoglobina e globuli rossi nel sangue circolante. Si tratta di una condizione patologica molto comune e che presenta diversi stadi di gravità.⁣⁣⁣⁣In molti casi l’anemia è così modesta da avere uno scarso impatto sulla salute dell’animale. Nei casi più gravi può essere pericolosa per la vita del gatto.⁣⁣⁣⁣Rimane una condizione che merita approfondimenti diagnostici importanti, perché è un campanello d’allarme che può nascondere patologie gravi.⁣⁣⁣⁣I gatti anemici devono essere sottoposti ad accurati esami clinici e di laboratorio al fine di stabilire la causa, la rapidità di sviluppo e la gravità. Informazioni che permetteranno di ricorrere alle terapie più appropriate per aiutare il nostro amico.⁣⁣
Per cercare di prevenire i danni provocati dai forasacchi, evita per quanto possibile di condurre il tuo animale in zone con una forte presenza.⁣⁣⁣⁣Al rientro dalle passeggiate, presta attenzione al mantello dell’animale spazzolandolo e controllando che non ci siano elementi estranei. Queste abitudini sono utili per tutti i cani, ma soprattutto per i soggetti a pelo lungo.⁣⁣⁣⁣La spazzolata deve riguardare soprattutto la parte inferiore, dove c’è meno pelo e la pelle è più delicata e quindi facilmente penetrabile. Oltre al manto, è opportuno ispezionare bene anche le aree del corpo più soggette come gli spazi interni delle zampe.⁣⁣⁣⁣Un’altra zona da controllare con attenzione riguarda le orecchie, soprattutto nei cani con orecchie lunghe che quando si muovono possono raccogliere diversi elementi.⁣⁣⁣⁣Infine, anche l’interno delle pieghe in corrispondenza dell’attaccatura del collo è una zona molto delicata che richiede cura e attenzione.⁣⁣⁣⁣Con questi semplici accorgimenti diminuirai di molto la probabilità che il tuo cane si faccia del male coi forasacchi.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Federico Leone per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
I sintomi legati alla presenza di un forasacco variano a seconda della parte del corpo che viene perforata. ⁣⁣Se il forasacco entra in un orecchio, l’animale scuoterà ripetutamente la testa cercando di liberarsi del corpo estraneo e camminerà con la testa abbassata o ruotata verso il lato colpito. Se non viene rimosso scatenerà un otite che potrebbe causare molti danni, come la perforazione della membrana del timpano.⁣⁣Se il forasacco penetra nel naso mentre il cane annusa, l’animale inizierà a starnutire ripetutamente con possibile fuoriuscita di sangue dalla narice colpita.⁣⁣La penetrazione nell’occhio è particolarmente dolorosa e provoca gonfiore, arrossamento e intensa lacrimazione. L’animale tenderà a tenere chiuso l’occhio.⁣⁣Un forasacco è in grado di perforare anche la pelle presente tra gli spazi interni della zampa. L’animale potrebbe iniziare a leccarsi con insistenza la zampa interessata e a zoppicare.⁣⁣Quando il forasacco migra negli organi interni può causare gravi sintomi e difficoltà respiratoria.⁣⁣Osserva sempre con attenzione il tuo animale, così ti renderai conto se c’è qualcosa che non va.⁣
A causa della loro forma appuntita, i forasacchi sono in grado di farsi strada in diverse parti del corpo, come naso, orecchie e cute, dei nostri amici animali riuscendo ad avanzare senza possibilità di tornare indietro. Possono essere inalati nelle basse vie aeree e migrare negli organi del torace o anche dell’addome, causando gravi infezioni.⁣⁣Quelli secchi sono più pericolosi rispetto a quelli ancora verdi per via della loro durezza che ne facilita l’avanzamento ma anche l’ancoraggio.⁣⁣Il movimento stesso dell’animale aiuta il forasacco a muoversi fino a raggiungere e perforare la cute causando infezioni che, se trascurate, possono essere molto pericolose.⁣⁣Qualunque sia la zona perforata dal forasacco, l’unica soluzione è la sua asportazione operata da un medico veterinario. Evita il “fai da te”, che può causare seri danni rendendo più complessi gli interventi successivi.⁣⁣⁣👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Federico Leone per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
Per cercare di prevenire i danni provocati dai forasacchi, evita per quanto possibile di condurre il tuo animale in zone con una forte presenza.⁣⁣⁣⁣Al rientro dalle passeggiate, presta attenzione al mantello dell’animale spazzolandolo e controllando che non ci siano elementi estranei. Queste abitudini sono utili per tutti i cani, ma soprattutto per i soggetti a pelo lungo.⁣⁣⁣⁣La spazzolata deve riguardare soprattutto la parte inferiore, dove c’è meno pelo e la pelle è più delicata e quindi facilmente penetrabile. Oltre al manto, è opportuno ispezionare bene anche le aree del corpo più soggette come gli spazi interni delle zampe.⁣⁣⁣⁣Un’altra zona da controllare con attenzione riguarda le orecchie, soprattutto nei cani con orecchie lunghe che quando si muovono possono raccogliere diversi elementi.⁣⁣⁣⁣Infine, anche l’interno delle pieghe in corrispondenza dell’attaccatura del collo è una zona molto delicata che richiede cura e attenzione.⁣⁣⁣⁣Con questi semplici accorgimenti diminuirai di molto la probabilità che il tuo cane si faccia del male coi forasacchi.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Federico Leone per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
Tra le cause di zoppia non ci sono solo eventi traumatici, cadute o incidenti, ma troviamo molte malattie osteo-articolari come anche cause di altra natura.⁣⁣⁣⁣⁣⁣Un problema muscolare, vascolare o neoplastico può portare il tuo amico a zoppicare in modo più o meno evidente.⁣⁣⁣⁣⁣⁣Anche l’età del tuo cane o gatto aiuta a identificare le cause. Magari sono problemi relativi alla crescita di un cucciolo oppure alla difficoltà motoria tipica di un animale anziano.⁣⁣⁣⁣⁣⁣Molti di questi problemi possono essere trattati e curati definitivamente se correttamente diagnosticati, ed ecco che diventa fondamentale una diagnosi precoce.⁣⁣⁣⁣⁣⁣In alcuni casi sarà necessario ricorrere a indagini approfondite come radiografie o artroscopia che potrebbero anche richiedere il parere di veterinari specialisti.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Walter Bertazzolo per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
Tutti conosciamo bene la sensazione di zoppicare e anche se gli animali hanno una soglia del dolore molto più alta della nostra, possono facilmente mostrare lo stesso segno clinico.⁣⁣⁣⁣A volte la zoppia è molto marcata ed evidente, in altri casi può essere molto lieve e solo un occhio clinico esperto può individuarla. In ogni caso è bene non sottovalutarla.⁣⁣⁣⁣Le cause possono essere molte diverse, da problemi banali fino ad arrivare a patologie insidiose e gravi.⁣⁣⁣⁣Presta attenzione a ogni dettaglio e avvisa il medico veterinario se la zoppia è comparsa improvvisamente o è stata progressiva. Se è dovuto a un trauma o a un evento particolare. Il tuo veterinario di fiducia saprà consigliarti al meglio.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Walter Bertazzolo per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
La “dispnea”, ovvero la respirazione difficoltosa ed anomala, spesso è collegata a gravi patologie cardiache, respiratorie, infettive o metaboliche. Spesso si tratta di una vera e propria emergenza!⁣⁣Se il tuo animale mostra più o meno improvvisamente questo sintomo, è molto importante farlo visitare dal tuo medico veterinario di fiducia. Ci sono purtroppo molte patologie che potrebbero rapidamente peggiorare mettendo a rischio la vita del tuo cane o gatto.⁣⁣È importante non sottovalutare il problema e fare subito gli approfondimenti consigliati dal medico veterinario, come una radiografia del torace, un ecocardiografia o un elettrocardiogramma o degli esami del sangue.⁣⁣L’esito degli esami permetterà di capire quale sia la ragione del problema respiratorio per poterla trattare correttamente.⁣⁣⁣⁣⁣👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Walter Bertazzolo per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣⁣
Sappiamo tutti quanto possa essere pericoloso avere dei problemi respiratori e i nostri amici a quattro zampe non fanno eccezione: la difficoltà respiratoria può essere molto importante, sia nel cane che nel gatto, ma bisogna fare alcune precisazioni e distinzioni tra le due specie.⁣⁣Il cane utilizza l’atto respiratorio anche per scambiare calore e in certe situazioni, ad esempio dopo un’attività fisica oppure quando fa molto caldo, è normale aspettarsi un aumento della frequenza della respirazione.⁣⁣Ma quando l’affanno si verifica a riposo e quando il clima è fresco, allora bisogna pensare che ci possa essere un problema di salute.⁣⁣Nei felini le cose sono un po’ diverse e vedere un gatto respirare a bocca aperta e con la lingua a penzoloni è quasi sempre un indice di un problema di salute.⁣⁣⁣👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Walter Bertazzolo per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣⁣
È importante non forzare la loro volontà, ma se un gatto preferisce un certo gusto, questo va usato per incoraggiarlo a bere soprattutto in presenza di patologie. Può trattarsi dall’acqua di cottura lasciata dalla carne o di brodo che non contenga sale.Se un gatto mangia solo alimenti umidi, ovvero cibi che normalmente hanno un contenuto di acqua dell’80%, è possibile che il fabbisogno sia già interamente coperto.In presenza di più gatti all’interno della stessa casa, è meglio scegliere forme e materiali differenti con il fine di soddisfare le varie preferenze.Sembra che i gatti abbiano una preferenza per le ciotole dell’acqua non superiori ai 15 cm di diametro. È possibile che queste misure aiutino il gatto a identificare il bordo della ciotola e la superficie dell’acqua incentivandolo a bere.👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Giuseppe Febbraio per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣
Alcuni gatti preferiscono bere da un bicchiere o da ciotole posizionate all’esterno. Possono anche preferire le fontanelle e ciò dipende dalle preferenze del singolo micio.Quando possibile, è meglio mettere più di una fonte di acqua posizionandole in luoghi diversi. Le ciotole devono essere distanti dalla zona in cui il gatto è solito mangiare, in questo modo l’acqua risulta più invitante. In ogni caso, tutte le ciotole devono essere collocate lontano da fonti di calore e devono essere pulite regolarmente.Fai in modo che la ciotola sia sempre piena fino all’orlo, in modo che il gatto non debba abbassare la testa per bere. Ai gatti piace poter tenere sempre sotto controllo l’ambiente circostante.In generale è meglio scegliere delle ciotole profonde. L’unica eccezione alla regola è rappresentata dalle razze con il muso schiacciato, come ad esempio il Persiano, che prediligono ciotole poco profonde.👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Giuseppe Febbraio per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣
In commercio si trovano ciotole di ogni tipo, sia come forma che come materiale. Per orientarsi all’interno di questa vastissima scelta, è sempre meglio scegliere ciotole che siano in ceramica, acciaio o vetro.Anche se si trovano tantissimi contenitori in plastica, questo tipo di materiale tende a graffiarsi con facilità emanando un odore che risulta sgradito al nostro micio.Se il gatto indossa un collare o una medaglietta, il tintinnio contro il i bordi della ciotola può rivelarsi molto fastidioso e questo viene amplificato soprattutto con le ciotole in acciaio.Possiamo dire che una ciotola deve essere larga a sufficienza da permettere al nostro micio di mangiare o bere comodamente senza che le vibrisse, i cosiddetti baffi, tocchino i bordi.👨‍⚕️ Ringraziamo il dott. Giuseppe Febbraio per questo approfondimento.⁣⁣⁣⁣
loading
Comments 
Download from Google Play
Download from App Store