DiscoverLe interviste di Radio Number One
Le interviste di Radio Number One
Claim Ownership

Le interviste di Radio Number One

Author: Radio Number One

Subscribed: 6Played: 14
Share

Description

I grandi ospiti di Radio Number One in un unico podcast. Trovi qui tutti gli approfondimenti trasmessi in diretta.
899 Episodes
Reverse
Con i nostri Miky Boselli e Marco Vignoletti è stato ospite lo psicoterapeuta Valerio Luterotti per parlarci degli effetti psicologici che sta provocando lo smartworking sui lavoratori. Il Dott. Luterotti ci ha spiegato che nonostante lavorare da casa abbia indubbiamente i suoi vantaggi, lo smartworking comporta anche diversi svantaggi. Per questo motivo, ha anche sottolineato l'importanza di dividere il tempo del lavoro dal tempo libero, per evitare che la vita professionale ci travolga.
Ai microfoni di Fabiana è stata ospite Angela Santoni, Direttore Scientifico dell'Istituto Pasteur, per parlarci di "Adotta un ricercatore". Si tratta di un'iniziativa a sostegno della ricerca in Italia, attiva dal 12 settembre fino a 3 ottobre: la Dott.ssa Santoni ci ha spiegato l'importanza della ricerca in questo momento, in quanto fornisce risultati innovativi che possono essere applicati nell'ambito della salute e della terapia di malattie e tumori. In chiusura, la Dott.ssa ha illustrato come poter contribuire, attraverso il sito, alla ricerca dell'istituto grazie "Adotta un ricercatore".
Nella mattinata di mercoledì 22 settembre, i nostri Claudio Chiari e Fabiana Paolini hanno intervistato l’‘artivista’ Cristina Donati Meyer, il cui Montanelli rivisitato è ora visibile al MUDEC di Milano. «Il compito dell’arte è quello di fare aprire gli occhi agli spettatori, di risvegliare le coscienze talvolta assopite delle persone», spiega la Meyer. E aggiunge: «L’arte è uno strumento per veicolare un messaggio di uguaglianza, civiltà e giustizia. Ho sentito il dovere di mostrare plasticamente la parte più orrenda della vita di Indro Montanelli, che comprò una bambina africana di 12 anni per abusarne sessualmente come schiava (madamato, ndr)».
Ai microfoni di Laura Basile è stata ospite Maria Ciaglia, responsabile area comunicazione di Abio, la fondazione che dal 1978 offre assistenza e aiuto ai bambini in ospedale. Maria ci ha parlato della "Giornata Nazionale per Amore, per ABIO", che si terrà il 25 settembre in tutte le piazze d'Italia: i visitatori potranno recarsi negli stand dei volontari Abio e fare una donazione acquistando un cestino di ottime pere, che saranno anche ordinabili online sul sito fino al 10 ottobre.
Nella mattinata di mercoledì 22 settembre, i nostri Claudio Chiari e Laura Basile hanno intervistato Alessandro Taffo, titolare di Taffo Funeral Services. Ci ha parlato della cremazione e della possibilità che offrono alcuni comuni italiani di disperdere le ceneri dei defunti in natura. «Non c’è una legge nazionale. È un’autonomia comunale. Alcuni comuni autorizzano la dispesione in natura, altri no», spiega Taffo. E aggiunge: «La cremazione inizia ad essere la forma di sepoltura più diffusa ed ecologica. Noi, tra l’altro, siamo stati i pionieri nella diamantificazione delle ceneri: una forma di sepoltura che discende dalla cremazione e che ci permette di tenere per sempre al nostro fianco la persona amata», che - in poche parole - diventa un vero e proprio diamante.
Come ogni mercoledì torna all'interno de La Combriccola, con i nostri Filippo Marcianò, Sergio Sironi e Patrizio Romano, l'esperta di gossip e tendenze, Francesca Lovatelli Caetani. In questo appuntamento ci ha parlato della moda Mix&Match, che corre in aiuto di tutti coloro che non sanno come vestirsi durante le mezze stagioni, e della presentazione a New York della collezione primavera-estate 2022 a cui hanno presenziato tante star. In chiusura, la Lova ci ha aggiornato anche sul gossip all'interno della casa del Grande Fratello Vip: dalle dichiarazioni di Gianmaria Antinolfi ai comportamenti ambigui di Amedeo Goria.
Nella mattinata di mercoledì 22 settembre, la nostra Laura Basile ha intervistato la neuropsicologa e psicoterapeuta Ylenia Canavesio, che ci ha spiegato come mai le donne sicure e ambizione fanno più fatica a trovare un uomo con cui condividere la propria quotidianità. Il motivo? Spesso non sono disposte a rinunciare alla propria indipendenza per amore. «Molte donne sanno davvero quello che vogliono e hanno anche pazienza nel cercarlo per bene. E non si accontentano», spiega la Dott.ssa Canavesio. E aggiunge: «La donna sicura desidera un uomo che sia disposto a confrontarsi con lei, che sappia ascoltarla e che sia presente e disponibile nell’organizzazione della quotidianità. Insomma, la donna del terzo millennio è più autonoma e, dunque, anche più selettiva».
Ai microfoni delle Donne al Volante, con Katia De Rossi e Liliana Russo, è stato ospite l’avvocato matrimonialista Goffredo Iacobino. Ci ha parlato dei rischi che si corrono nell’esatto momento in cui si decide di parlare male di qualcuno sui social media: «I social ci danno l’impressione di poter dire qualunque cosa. Non dobbiamo dimenticare che la diffamazione è un reato perseguito molto duramente, soprattutto se nei confronti dei minori e delle donne».
Ai microfoni di Miky Boselli, con il nostro Marco Vignoletti, è stato ospite Davide Paolini, ideatore e presidente di Milano Golosa. La manifestazione enogastronomica ritorna con la sua settima edizione per dare segno della sua presenza: quest'anno in una versione open nei chiostri di Sant'Eustorgio, in centro a Milano. Davide Paolini ci ha raccontato come l'iniziativa si fondi sulla particolare cura alla qualità del cibo, fondendo in questo modo cultura e arte culinaria.
Amava "spirullare" gli equalizzatori delle radio che portava a casa il papà, in quel di Conegliano Veneto. Oggi è tra i più famosi ingegneri del suono al mondo, ha uno studio tutto suo a Los Angeles ma le ambizioni non finiscono qui. Parliamo di IRKO, che abbiamo intercettato telefonicamente nei giorni in cui il disco Donda di Kanye West, a cui ha partecipato, ha raggiunto record assoluti di ascolti sulle piattaforme digitali. «Una grande soddisfazione, volevo fortemente che quella passione per l'audio diventasse la mia professione ma non credevo di riuscire ad arrivare a questi livelli, di sicuro ho fatto di tutto perché questo accadesse», ha raccontato al nostro Andrea Ferrari.
Nella mattinata di martedì 21 settembre, è tornato a trovarci – nel programma della nostra Laura Basile – il signor Augusto Gaudino. Ci ha parlato dell’associazione Cuore di Maglia, che si occupa di realizzare indumenti caldi per i neonati ospiti dei reparti di terapia intensiva dell’ospedale di Alessandria. Nata una dozzina di anni fa dalla volontà di 4-5 mamme che si ritrovavano al bar dopo aver accompagnato i bambini a scuola per sferruzzare, oggi l’associazione Cuore di Maglia – con l’aiuto di medici e infermieri – realizza anche oggetti specifici proprio per i piccoli ospiti delle culle termiche.
Ai microfoni di Laura Basile, nella mattinata di martedì 21 settembre, è tornato Marco Tavaglione, osteopata e personal trainer. In questo nuovo appuntamento de Le Pillole del Tava abbiamo parlato della soglia del dolore: «Gli uomini hanno, fisiologicamente, un grado di sopportazione del dolore di poco più elevato rispetto alle donne. Come mai? Per una semplice questione ormonale», spiega il Tava. E aggiunge: «La capacità di reagire al dolore è una condizione anche mentale. Esso è strutturato fisiologicamente nel nostro organismo come meccanismo di difesa. Non provare dolore è dunque una cosa eccessivamente compromettente, perché non si riesce a riconoscere il pericolo, il fatto di avere qualcosa che non va».
Oggi, 21 settembre, in occasione della giornata mondiale dell'Alzheimer, è stato ospite,  ai microfoni di Laura Basile con il nostro Claudio Chiari, il Dott. Alberto Benussi, ricercatore Airalzh della clinica neurologica degli Spedali Civili di Brescia. Airalzh sta finanziando la ricerca Giovani Ricercatori per permettere l'avanzamento di studi importanti su terapie innovative per la diagnosi precoce e la cura della malattia. Il Dott. Benussi ci ha parlato della complessità e dei fattori di rischio del morbo di Alzheimer, illustrandoci anche gli approcci messi in pratica nella ricerca.
Ai microfoni di Fabiana con il nostro Claudio Chiari è stato ospite il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana per fare insieme a noi il punto sulla situazione sanitaria in Lombardia. La Regione è la prima per vaccinazioni in Italia e ha raggiunto anche il primato nel mondo, con l'82% di vaccinazioni completate e un tasso di adesione che si aggira intorno all'88%. Il Presidente Fontana si è inoltre espresso in merito alle vaccinazioni pediatriche e alla somministrazione della terza dose, già in corso in Lombardia per persone con patologie. Infine, il Presidente della Regione ha chiarito anche la posizione della Lega sul green pass e si è mostrato disponibile al dialogo con i no-vax.
Le Donne al Volante, Liliana Russo e Katia De Rossi, insieme al nostro Marco Vignoletti, hanno ospitato in diretta il critico cinematografico Massimo Morelli, che ci ha parlato del 78° edizione del Festival di Venezia. Ha commentato la presenza sul red carpet di figure non strettamente legate al cinema, ma ha anche speso belle parole sul film di Sorrentino che ha definito coraggioso e personale. In chiusura ci ha anche rivelato su quali titoli si è posata la sua attenzione nel corso del Festival.
Con il nostro Claudio Chiari è stata ospite Luisa Bruzzola, direttrice operativa di Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori). Ci ha parlato della Pigiama Walk&Run, la storica corsa o camminata in pigiama che si terrà a Milano il 24 settembre a sostegno delle Case del Cuore, ovvero gli appartamenti che accolgono le famiglie dei bambini che devono essere operati. La direttrice Bruzzola ci ha spiegato che l'evento ha come primo obiettivo aumentare il numero delle Case del Cuore e raccogliere fondi per i bambini malati. Per la causa Lilt ha quindi organizzato un evento divertente che prevede diversi percorsi e permette ai partecipanti di sbizzarrirsi con pigiami originali.
Ai microfoni delle Donne al Volante, con Liliana Russo e Katia De Rossi, è stato ospite Sandro Marenco, il professore più amato e seguito di TikTok, nonché autore del libro Dillo al Prof. Ci ha confessato il motivo per cui si è iscritto a un social media come TikTok e ci ha anche parlato di come, attraverso questa piattaforma, sia riuscito a scoprire il vero mondo dei ragazzi di oggi che poi ha voluto raccontare nel suo libro, Dillo al Prof.
Nella mattinata di lunedì 20 settembre è andata in onda un’intervista della nostra Laura Basile a Federico Tomasi, che a soli 11 anni ha scalato il Cervino sul fronte italiano, accompagnato dalla guida alpina Matteo Faletti. «È stata bella la discesa, in calata. Io saltavo giù dalla parete. È stato divertente», ha raccontato Federico ai nostri microfoni. Adesso sogna di scalare il Monviso e, da grande, vorrebbe fare la guida alpina d’estate ed il maestro di sci in inverno. LA TESTIMONIANZA DI MATTEO FALETTI - Ai microfoni della Besil è intervenuto anche Matteo Faletti, che ci ha raccontato l’impresa di questo giovane scalatore dal suo punto di vista. «Federico ha dimostrato una determinazione e una forza di volontà, che sono molto importanti per poter scalare una montagna del genere», ha esordito. E ha aggiunto: «Credo che quello che ha fatto Federico sia solo il primo tassello di un grande percorso, che lo porterà a fare delle belle salite e delle belle avventure sia in montagna che al mare, ma soprattutto nella vita».
Nella giornata di lunedì 20 settembre, ai microfoni di Fabiana Paolini e Claudio Chiari, è stato ospite il pallavolista Alberto Cisolla, all'indomani della straordinaria vittoria degli Europei di volley maschile della nazionale azzurra guidata da Ferdinando De Giorgi. Cisolla, classe '77 ancora in attività nella Serie A2 con la casacca dell'Atlantide Pallavolo Brescia, fu premiato come miglior giocatore degli Europei del 2005, vinti proprio dall'Italia. «Un successo inaspettato alla vigilia, per questo è ancora più bello», le parole di Cisolla sul trionfo di ieri contro la Slovenia.
Nella mattinata di lunedì 20 settembre, è stato ospite, ai microfoni della nostra Laura Basile, il professore di didattica delle lingue moderne, Matteo Santipolo. In questo appuntamento il Prof. ci ha spiegato la ragione per cui ci sono persone che danno ancora del voi. Tu, lei e voi sono chiamati in gergo tecnico pronomi allocutivi: il Prof. Santipolo ci ha parlato della differenza tra pronomi allocutivi neutri e di cortesia, spiegandone anche la storia e l'evoluzione dell'uso fino ai nostri giorni.
loading
Comments 
Download from Google Play
Download from App Store