DiscoverParole Alvento
Parole Alvento
Claim Ownership

Parole Alvento

Author: Alvento -italian cycling magazine

Subscribed: 7Played: 42
Share

Description

Il ciclismo, per noi, è un pretesto per raccontare storie di persone. Che siano corridori, viaggiatori, semplici appassionati o sognatori. Le nostre sono storie vere e la bicicletta è il comune denominatore.
11 Episodes
Reverse
La locomotiva umana

La locomotiva umana

2021-05-1039:52

"La maglia rosa è quella cosa che mai non riposa" cantava Totò in "Totò al Giro d'Italia" mentre poi al telefono, parlando con la madre la rassicurava: «Sì! Sì! Sono coperto! La maglia rosa è pesantissima. Non me la levo più!». 

È simbolo di un primato, ma anche sogno per chiunque almeno una volta si è attaccato un numero sulla maglia o ha visto passare i corridori del Giro davanti ai propri occhi e li ha visti dare battaglia per qualla maglia lì: la maglia rosa. 

"La maglia rosa è quella cosa...": la prima volta fu nel 1931 con Learco Guerra, l'ultima, nel momento in cui esce questo episodio del podcast, la indossa Filippo Ganna. 

E in questa puntata vi portiamo proprio alla scoperta di Learco Guerra, della prima maglia rosa indossata esattamente 90 anni fa, il 10 maggio 1931, dal regime di Mussolini che non accolse con entusiasmo quella maglia per via di un colore che non "si addice agli eroi, virili e ardimentosi, dello sport".

 Ma ecco la sua storia di 90 anni fa, la storia di Binda, di Guerra e dell'Italia dell'epoca.La locomotiva umana - ep. 10Words: Gino CerviVoice: Luca Mich e Claudio RuattiSound design: Brand&Soda
Il 15 aprile è uscito ‘La Primavera Perfetta’, il nuovo romanzo di Enrico Brizzi pubblicato per Harper Collins. Parliamo di uno scrittore di culto, che dal successo enorme di ‘Jack Frusciante è uscito dal gruppo’ in poi ha percorso tante diverse strade, prima di tornare, proprio con quest’opera, al romanzo puro. Senza mai scendere a compromessi. La bicicletta ha sempre fatto parte della vita di Enrico, ha scritto la biografia ufficiale di Vincenzo Nibali, ha viaggiato a lungo per l’Europa su due ruote (ne ha raccontato anche su Alvento n. 7). La Primavera Perfetta è ambientato nel mondo delle corse professionistiche: il protagonista, Luca Fanti, è fratello (nonché anche manager) di Oliver, una star del circuito World Tour di 34 anni, con un Mondiale e un Fiandre nel palmares e a caccia dell’ultimo importante contratto della carriera. Una storia di vita in cui le due ruote entrano di prepotenza e che dimostra la profonda conoscenza e padronanza di Brizzi, oltre che delle dinamiche dei rapporti umani, anche di quelle che governano il complesso micro-universo delle corse professionistiche. 

In questo talk di un’ora si spazia a 360° su origini, contaminazioni culturali, ciclismo e tanto altro con un personaggio davvero straordinario.La Primavera Perfetta di Enrico BrizziIntervista: Luca Mich e Claudio RuattiSound design: Brand&Soda
Jens Voigt, 51,110 km

Jens Voigt, 51,110 km

2021-04-1233:49

Il 18 settembre del 2014 Jens Voigt da qualche settimana non è più un ciclista professionista: ha appeso la bici al chiodo dopo aver corso il suo diciassettesimo Tour de France, chiudendo la sua carriera negli Stati Uniti d'America. Il 18 settembre del 2014, Jens Voigt ha compiuto 43 anni da un giorno quando si getta in pista, nel velodromo Suisse di Grenchen, per tentare il record dell'ora. La storia che ascolterete in questo podcast è un estratto di Endure, libro di Alex Hutchinson che arriverà in libreria nel mese di maggio e non è solo la storia del tentativo di Voigt battere quel record, ma anche il significato di dolore, sforzo e sofferenza per un corridore. La sua gestione. La sua capacità di superare ogni limite. La sfida tra l'uomo e se stesso.Jens Voigt, 51.110 km - ep.9Words: Alex HutchinsonVoice: Luca Mich e Claudio RuattiSound design: Brand&SodaIl testo è un estratto dal libro Endure di Alex Hutchinson, in uscita in lingua italiana nella versione più aggiornata per Mulatero Editore nel mese di maggio 2021 tradotto da Chiara Gandolfi. Disponibile in tutte le librerie, sui principali store on-line oppure sul sito della casa editrice all'indirizzo www.mulatero.it
C'è una corsa in particolare, chiamata Regina delle Classiche, che se la conquisti diventi il suo Re. È la Parigi-Roubaix: la più ambita, amata e temuta da chiunque abbia mai indossato un dorsale di gara. Ci sono storie indimenticabili: dall'ex aequo che premiò Serse Coppi nel 1949, ai successi dell'"Imperatore" Van Looy. Dagli incroci tra Merckx, De Vlaeminck e Moser al successo di Hinault, che l'ha vinta ma non l'ha mai compresa. Ci sono le gioie (tante) che ci ha dato Franco Ballerini; c'è il dominio Mapei, ci sono Tom Boonen e Cancellara che domando quelle pietre hanno costruito parte del loro mito. Ma ci sono storie che arrivano da quel velodromo fatte anche di carneadi e vittorie inaspettate. Una di queste avvenne il 10 aprile 2016, quando tutto sembrava apparecchiato per il quinto successo di Boonen e invece...Roubaix 2016, la leggenda di Mat & Tom, ep.8Words: Alessandro AutieriVoice: Luca Mich e Claudio RuattiSound design: Brand&SodaPer il testo completo della puntata e per ulteriori info, ecco il link al materiale integrativo: https://alvento.cc/roubaix-2016/
Il Principe Fiorenzo

Il Principe Fiorenzo

2021-03-1538:17

C'è uno sport che, forse, molto più di altri racconta la Storia (quella con la S maiuscola), attraverso le sue storie, siano esse memorabili imprese di campioni o avventure di giornata di meno nobili gregari. Questo sport, lo sappiamo, è il ciclismo. Nel ciclismo italiano c'è poi una storia che meriterebbe di essere raccontata nei libri di Storia (sempre con la S maiuscola): è quella di Fiorenzo Magni. Lo chiamavano "il Leone delle Fiandre", per le sue vittorie nella classica del Nord; oppure "il Terzo Uomo", per aver il fatto di aver spesso goduto tra i due "litiganti" Coppi e Bartali. Ma nella storia che stiamo per raccontarvi ci è piaciuto chiamarlo Il principe Fiorenzo. E scoprirete perché.Il principe Fiorenzo, ep.7Words: Gino CerviVoice: Claudio RuattiSound design: Brand&SodaPer il testo completo della puntata e per ulteriori info, ecco il link al materiale integrativo: https://alvento.cc/il-principe-fiorenzo/CREDITS & FONTIFontiLa vicenda giudiziaria dei “fatti di Valibona” e del coinvolgimento di Magni è stata dettagliatamente, e appassionatamente, ricostruita in un libro, "Il caso Fiorenzo Magni. L’uomo e il campione nell’Italia divisa", scritto nel 2018 da Walter Bernardi. Vi si affrontano i molti chiaroscuri della vicenda e, anche a parecchi anni di distanza, l’incapacità collettiva del nostro paese a fare chiarezza e rielaborare una memoria condivisa e pacificatoria.Altre fonti.Auro Bulbarelli, Magni. Il terzo uomo, RAI ERI, 2012Enrico Currò, Mario Fossati e la storia del giornalismo sportivo in Italia (1945-2010), Bolis Edizioni, 2018Alfredo Martini con Marco Pastonesi, La vita è una ruota, Ediciclo Editore, 2014Gianni Brera, Coppi e il diavolo, Rizzoli, 1981Ernesto Colnago, Il Maestro e la bicicletta, conversazione con Marco Pastonesi, 66tha2nd, 2020
Legion of Los Angeles

Legion of Los Angeles

2021-03-0327:09

In questo episodio vi porteremo nelle trafficate strade di Los Angeles, non certo le prime che possono venire in mente quando si ha a che fare con le due ruote.
 Eppure, nascoste dietro uno skyline da copertina, si celano storie di passione a due ruote che sanno di rivalsa ed inclusione, capaci di lanciare messaggi forti e fare intravvedere una nuova via al ciclismo americano. Questa è Legion of Los Angeles ed è a tutti gli effetti un featuring tra Parole Alvento ed il podcast di cultura afroamericana Better Go Soul curato dallo storyteller Luca Mich. Se vi piacerà il nostro consiglio è di cliccare senza esitazione il tasto segui di Spotify o Apple Music su entrambi i podcast e di condividerli con la vostra community. 
Ora non ci resta che augurarvi: buon ascolto. Legion of Los Angeles, ep.6Words: Luca MichVoice: Luca MichSound design: Brand&SodaSoundtrack: Luca CianchettaPer il testo completo della puntata e per ulteriori info, ecco il link al materiale integrativo: https://alvento.cc/legion-of-los-angeles/
The Dirty Job

The Dirty Job

2021-02-1336:55

Il 31 gennaio 2021 si è corso il mondiale di ciclocross ad Ostenda, senza pubblico, quasi e soltanto per compiacere gli dei del ciclismo. Si è corso nella regione dove il culto è celebrato con più sacralità, la terra dove i campioni diventano semidivinità. Questa è la sfida nel fango e nella sabbia tra Mathieu van der Pool e Wout van Aaert, con la promessa di rivedersi sull’asfalto. Questo è The Dirty Duel, l'episodio di Parole Alvento dedicato al ciclocross.The Dirty Job, ep.5Words: Filippo CauzVoice: Claudio RuattiSound design: Brand&SodaPer il testo completo della puntata e per ulteriori info, ecco il link al materiale integrativo: https://alvento.cc/the-dirty-job/
Ekar by Campagnolo

Ekar by Campagnolo

2021-02-0101:06:41

Questo è il primo live talk di Parole Alvento!Siamo andati nella sede di Campagnolo, a Vicenza, per scoprire tutto di Ekar, il nuovo gruppo 1x13 dedicato al gravel che oltre ad essere il più leggero nel settore, è anche estremamente innovativo. Abbiamo registrato un live talk con il product manager di Ekar, Giacomo Sartore e con il responsabile marketing Nicolò Ildos. Nella chiacchierata viene approfondito ogni dettaglio della ricerca e sviluppo e delle caratteristiche tecniche di Ekar, ma saltano fuori anche dettagli da 'insider' di cosa vuol dire vivere e lavorare in un'azienda storica per il ciclismo come Campagnolo. Il tutto nello stile easy e amichevole di Alvento.Vuoi vedere questa puntata su YouTube? Ecco il link: https://youtu.be/65EiRswxGFY
Café de Colombia

Café de Colombia

2021-01-1828:46

In principio fu Efraín Forero, pioniere andino, che scalò il Parámo de Letras in mezzo a villaggi bruciati dalla guerriglia e dimostrò che anche in Colombia era possibile organizzare una corsa a tappe. Poi ci furono Ramón Hoyos Vallejo, raccontato da Márquez e dipinto da Botero e 'Cochise' Rodríguez che arrivò in Europa con tutta la sua irruenza e divenne fedele gregario di Gimondi.Si passò per Patrocinio Jiménez, Herrera, Parra e diversi altri per giungere a Egan Bernal attraverso le conquiste non solo sportive di Urán e Quintana. Anche il ciclismo colombiano ha vissuto la propria epopea toccando il massimo splendore, almeno per il momento, con la vittoria al Tour del 2019 a opera proprio di un giovanissimo Bernal. Vi abbiamo raccontato questo e altro in una puntata ricca di storia, aneddoti, rivalità, musiche, drammaticità che vi terrà incollati al nostro podcast fino alla fine. Al termine dell'ascolto ce ne chiederete ancora e poi ancora...Café de Colombia, ep.3Words: Alessandro AutieriVoice: Luca MichSound design: Brand&SodaPer il testo completo della puntata e per ulteriori info, ecco il link al materiale integrativo: https://alvento.cc/podcast-cafe-de-colombia/
Atlas Mountain Race

Atlas Mountain Race

2021-01-0401:02:18

Che cosa ti spinge a iscriverti ad una gara di 1.145 chilometri e circa 20.000 metri di dislivello in completa autonomia, con partenza da Marrakesh e arrivo a Sidi Rabat, sul mare, dopo aver attraversato le montagne dell’Atlante e dell’Anti Atlante su strade coloniali e sentieri sterrati?
La voglia di mettersi alla prova, di sperimentare. Di conoscersi un po’ di più. Di guardare in faccia e affrontare con i mezzi che hai situazioni incerte che possono avere un esito inaspettato.
Questo è il racconto della Atlas Mountain Race 2020 di Federico Damiani, in parte già pubblicato su Alvento 10 di maggio. Ma il secondo episodio di Parole Alvento è composto da ben tre capitoli.
Infatti c’è una seconda parte dedicata ai consigli tecnici per affrontare una ultracycling di questa portata: come attrezzarsi, come gestire i momenti di difficoltà, cosa mettere nelle borse e tanto altro.
La terza parte, infine, è un’intervista con Federico che ci racconta dalla sua viva voce il viaggio in bici attraverso l’Atlante. E soprattutto ci spiega perché valga la pena vivere un’esperienza del genere.Testo: Federico DamianiInterpretazione: Claudio RuattiMontaggio/editing: Brand & SodaPer il testo completo della puntata e per ulteriori info, ecco il link al materiale integrativo: https://alvento.cc/atlas-mountain-race-il-podcast/
The Slovenian Affair

The Slovenian Affair

2020-12-2228:09

Ranking UCI stagione 2020: primo posto Primoz Roglic, secondo posto Tadej Pogacar. Come è possibile che da una nazione di due milioni di abitanti, con relativa tradizione in ambito ciclistico, possa uscire un risultato del genere? Abbiamo cercato di scoprirlo con un viaggio all'interno della cultura sportiva e delle tradizioni della Slovenia.Testo: Alessandro AutieriInterpretazione: Luca MichMontaggio/editing: Brand & SodaPer il testo completo della puntata e per ulteriori info, ecco il link al materiale integrativo:https://alvento.cc/the-slovenian-affair/
Comments 
Download from Google Play
Download from App Store