DiscoverPositivaMente AVISComuni Ricicloni, Arcipelago Educativo e il progetto Safe Haven di CESVI
Comuni Ricicloni, Arcipelago Educativo e il progetto Safe Haven di CESVI

Comuni Ricicloni, Arcipelago Educativo e il progetto Safe Haven di CESVI

Update: 2022-07-15
Share

Description

- È giunto alla 29esima edizione “Comuni Ricicloni”, lo storico dossier di Legambiente, patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica, che premia i migliori risultati nella gestione dei rifiuti. Per il 2022, sono 590 i Comuni “Rifiuti Free”, cioè quelli in cui nell’anno precedente la produzione pro-capite di rifiuti avviati a smaltimento è risultata inferiore ai 75 Kg.

Rispetto alla scorsa edizione, si registrano trentatré virtuosi in meno nelle graduatorie, a causa degli effetti della pandemia che ha obbligato a conferire nell’indifferenziato tutti i rifiuti prodotti dalle persone risultate positive al covid. Questo ha portato da un lato alla diminuzione della percentuale di raccolta differenziata e dall’altro all'aumento della produzione pro-capite di rifiuto da avviare a smaltimento.

Effetti che non hanno però fermato la costante crescita del Sud Italia, che conta 167 Comuni Rifiuti Free (+5), In testa ancora il Nord Italia con 391 comuni, e in coda il Centro con 32. Le regioni al vertice di questa classifica sono il Veneto, seguito da Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e la Campania.


- Torna, per il terzo anno consecutivo l’Arcipelago Educativo, un progetto che punta a rinforzare la motivazione allo studio. Voluto, progettato e finanziato da Save the Children e Fondazione Agnelli, vede per l’estate 2022 il coinvolgimento di 570 bambini in 9 città italiane. Nato nel 2020 dopo il primo lungo lockdown che provocò una brusca rimodulazione delle attività didattiche, vuole contrastare la carenza di apprendimento, soprattutto a danno degli studenti più fragili. Arcipelago Educativo coinvolge bambini e adolescenti tra i 9 e i 14 anni, che frequentano 38 scuole delle città di Torino, Milano, Venezia-Marghera, Aprilia (LT), Ancona, Napoli, Rosarno (RC), Bari e Palermo, con una percentuale significativa di minori di origine straniera. Il programma prevede 100 ore di sostegno in presenza: attività laboratoriali e ludiche, iniziative di educazione all’aperto per conoscere le bellezze della città e della natura, a cui si aggiunge anche un tutoraggio personalizzato e un costante dialogo tra scuola, educatori e genitori, per tutto il periodo del progetto. Per maggiori informazioni e per scaricare i materiali legati alle attività rimandiamo alla piattaforma dedicata risorse.arcipelagoeducativo.it


- Fondazione Cesvi, che da anni opera a fianco delle popolazioni più vulnerabili nella tutela dei diritti umani e nella promozione dello sviluppo sostenibile, ha recentemente attivato il progetto Safe Haven per ospitare i rifugiati ucraini nella città polacca di Lublino. Questa iniziativa si rivolge prevalentemente a donne con figli neonati o bambini molto piccoli e persone con disabilità, cioè quelle categorie di persone più bisognose di cure e attenzioni specifiche. Oltre all’accoglienza, infatti, le persone avranno accesso a servizi sanitari e istruzione. Servizi essenziali che, a causa degli elevati flussi di rifugiati provenienti dall’Ucraina, richiedono sforzi e investimenti sempre più ingenti e urgenti.

Comments 
In Channel
loading
Download from Google Play
Download from App Store
00:00
00:00
x

0.5x

0.8x

1.0x

1.25x

1.5x

2.0x

3.0x

Sleep Timer

Off

End of Episode

5 Minutes

10 Minutes

15 Minutes

30 Minutes

45 Minutes

60 Minutes

120 Minutes

Comuni Ricicloni, Arcipelago Educativo e il progetto Safe Haven di CESVI

Comuni Ricicloni, Arcipelago Educativo e il progetto Safe Haven di CESVI

AVIS Nazionale